Utente
Buongiorno dottori... Sono un uomo di 40 anni... Ho un problema che non riesco a debellare... Sono circa 2 mesi che ho disuria, bruciore costante nelle zona delle vie urinarie (dei giorni più intenso, altri meno) e devo spingere per urinare... In passato ho sofferto di prostatiti abatteriche (anche perché ero abituale a bere alcolici spesso, e facevo coito interrotto nei rapporti, ora sono 4 mesi che non tocco alcol e mangio bene) tutte sempre risolte con topster e serenoa... Ho fatto una settimana fa spermiocoltura e urinocoltura, tutto negativo, stamane ecografia vie urinarie, prostata normale niente da segnalare mi ha detto il medico, però ha riscontrato dopo minzione che rimane 150 ml di urina nella vescica... Ora andrò da un urologo... Intanto chiedo a voi cosa potrebbe essere?
Ci può essere Un Prostatite che ostruisce la vescica senza che sia ingrossata?
O altro... Grazie in anticipo

[#1]  
Dr. Franco Fanciullacci

24% attività
8% attualità
0% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2016
Mi complimento ancora per i quesiti ben posti che dimostrano la preparazione dei nostri "utenti". In pratica ha già detto tutto Lei. In qs momento potrebbe avere una riacutizzazione della Sua prostatite, che ha già curato in passato (a quanto scrive). L'unica cosa che mi sento di aggiungere è che i residui ecografici non raramente sono dei falsi residui, dovuti alla distensione vescicale che spesso accompagna la preparazione a tali esami. Bisognerebbe ricontrollare il dato, dopo aver urinato in tranquillità e senza fretta (e senza distendere troppo la vescica)
Cordialità
Dr. Franco Fanciullacci-Primario Urologo
www.francofanciullacci.it

www.francofanciullacci.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore della veloce risposta... Venerdi prossimo avrà la visita dall urologo e mi dira lui.. Ma Avrei una curiosità,così a titolo informativo... Ma in caso di prostatite abatterica... Oltre a fare una alimentazione sana e attività fisica ..eventualmente una terapia antibiotica aiuta a sfiammare? O quali altri medicinali si potrebbero prescrivere oltre alla classica serenoa?

[#3]  
Dr. Franco Fanciullacci

24% attività
8% attualità
0% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2016
Antibiotici direi di no. Deve distinguere fra infezione e infiammazione. Sono due cose diverse che non sempre vanno insieme oltre alla classica Serenoa vi sono degli anti-infiammatori naturali (es Curcumina, quercetina, bromelina ecc...)
Dr. Franco Fanciullacci-Primario Urologo
www.francofanciullacci.it

www.francofanciullacci.it