Utente
Salve, come da titolo già da 3 mesi mi sveglio la mattina con questa goccia di liquido biancastra (bianco perla, a volte piu trasparente, a volte poco piu densa), a volte solo dopo spremitura del glande, e un fastidio alla minzione come se fosse un piccolo bruciore.
Premetto che non ho avuto rapporti non protetti prima di almeno 2 mesi dalla comparsa di questi problemi.
Ho fatto analisi del sangue ed è tutto apposto, analisi delle urine con antibiogramma e non è apparsa nessuna infezione.
Il medico mi diede un antibiotico nei primi tempi ma al posto di curare sembrava come fosse aumentato, l'urologo invece mi ha dato delle compresse di Modulase per 2 mesi ma senza risultato.
Ho fatto l'ecografia renale e vescicale per eventuali calcoli ma non è risultato nulla.
I primi giorni dalla comparsa di questo sintomo (il bruciore solamente) ho preso il monuril, ed inoltre devo aggiungere che le perdite inizialmente erano invisibili e l'ho notate perche il glande era maleodorante, poi piano piano sono cominciate a diventare biancastre.
Non ho altri sintomi ed il pene sembra essere visibilmente a posto.
L'unica cosa che ho notato è che un paio di volte che mi si è arrossato, vi era una piccola zona circolare vicino al meato urinario che rimane sempre sul biancastro, del colore del glande quando non è infiammato piu o meno, cosa che nella normalità non si nota.
Ma comunque non so se questo c'entra con gli altri problemi.
Teoricamente con le analisi dell urine qualche malattia infettiva sarebbe dovuta venire fuori, ma mi chiedo se anche qualche fungo viene evidenziato in quelle analisi.
Un ultima cosa che ho notato, ma che l urologo ha detto che non è niente di preoccupante, è un piccolo bozzetto interno nell asta del pene circa a metà asta che si sente solo premendolo e non è visibile, come se fosse una vena ingrossata.
Sinceramente non avevo mai notato questo particolare negli anni, quindi non so se si è formato da poco o no.

Comunque mi rimetto a voi, sperando che qualcuno abbia una risposta, è fastidioso che dopo 3 mesi ancora non abbia risolto questo problema.

Grazie mille per la pazienza!

[#1]  
Dr. Patrizio Vicini

48% attività
20% attualità
16% socialità
GROTTAFERRATA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Consiglio ulteriore approfondimento con visita urologica ed eventuale tampone uretrale.
Cordiali saluti.
Dott. Patrizio Vicini
www.patriziovicini.it
www.chirurgia-plasticaestetica.com
Roma