Utente
Gent.
mi dottori, ho 47 anni, soffro da anni di una prostatite abatterica, in cura con Permixon e Faralzin.
In seguito a disturbi come dolore uretrale, bruciore alla minzione e prurito mi è stato prescritto un tampone uretrale da cui è risultato uno sviluppo colturale da mycoplasma.
L'andrologo mi ha prescritto Zitromax compresse una dopo colazione e cena per 7-10 giorni, e ha consigliato un tampone di controllo dopo 7 giorni dalla sospensione.
Vi chiedo cortesemente due cose:
1) Come ho potuto contrarre il mycoplasma se non ho rapporti?

2) Il dosaggio dello Zitromax è eccessivo?

Vi ringrazio, e in attesa di riscontro porgo cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Patrizio Vicini

48% attività
20% attualità
16% socialità
GROTTAFERRATA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Caro lettore
Trattatasi di malattie a trasmissione sessuale.
La terapia viene effettuata in base all' antibiogramma.
Cordiali saluti.
Dott. Patrizio Vicini
www.patriziovicini.it
www.chirurgia-plasticaestetica.com
Roma

[#2] dopo  
Utente
Gent.mo dottor Vicini, quello che non riesco a spiegarmi è come posso aver contratto questo mycoplasma se non ho avuto rapporti sessuali e non ho nessuna relazione affettiva. Rappresenta un caso molto raro di trasmissione? Attendo una sua illuminazione in merito.
Grazie, cordiali saluti.

[#3]  
Dr. Patrizio Vicini

48% attività
20% attualità
16% socialità
GROTTAFERRATA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Ripeta il tampone altrove nel dubbio.
Saluti.
Dott. Patrizio Vicini
www.patriziovicini.it
www.chirurgia-plasticaestetica.com
Roma

[#4] dopo  
Utente
Gent.mo Dott. Vicini, non posso ripetere il tampone perché ho già cominciato la cura con l'azitromicina da ieri. Non mi rimane che vedere se i sintomi quali dolore uretrale, bruciore alla minzione e prurito si calmeranno. Grazie.