Utente
Buongiorno, avevo una ipospadia media peniena che mi lasciò una fistola, operata con successo nel 2000.

A ottobre 2019 mi viene uretrite all'altezza della cicatrice della ex fistola, si sviluppa in breve tempo una stenosi che ha ristretto abbastanza l'uretra.

Stufo del fastidio e intenzionato a risolvere, il 13 luglio, 5 gg fa, faccio uretrotomia con laser olmio.
Intervento ben riuscito, dopo 24 h hanno rimosso il catetere (ma non è un po' presto?? . . . ) ho un getto urinario incredibile come mai avuto in vita mia, neanche nel 2000.

Gli iniziali fastidi, ossia moderato bruciore alla zona operata e secrezioni di sangue e siero, stanno regredendo direi velocemente.
Oggi, a 5 gg dall'intervento, sporco appena una garza al giorno con 1-2 macchie di siero non maleodorante.
Minzione senza fastidi e anche il primo getto, che inizialmente era rossastro, oggi è quasi limpido.

Sto trattando il pene con massima cura.

Tuttavia vorrei chiedervi:
1) È normale che dopo erezione mattutina è uscita subito una goccia di siero giallo, non maleodorante, e a fine minzione una piccola goccia di sangue color vino rosso?

Cosa significa, che a ogni indesiderata erezione la ferita si riapre e rischio una cicatrice e nuova stenosi anche maggiore?

2) la stenosi, anche al tatto, credo fosse di 6-9 millimetri: il rischio di recidiva è alto?
essendo in mezzo al pene, può subire streess meccanico se una volta guarito, faccio sesso anche solo con sfioramenti delicati?

3) il chirurgo parlava di possibili future dilatazioni o calibrazioni uretrali, deciderà lui alla visita di controllo.
Secondo la scienza medica, sono utili ed efficaci o rischio di patire inutilmente?

4) parlo da perfetto profano, ma non era meglio tenere il catetere più a lungo, visto che nel 2000 per non far bagnare la ferita e i punti l'ho tenuto quasi 3 settimane?

Grazie mille.

[#1]  
Dr. Patrizio Vicini

48% attività
20% attualità
16% socialità
GROTTAFERRATA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Caro lettore le rispondo di seguito
1) si normale
2) le stenosi possono recidivare e la recidiva dipende da molti fattori, la stenosi non la misura al tatt ma esistono esami specifici.
3) dilatazioni non hanno validata efficacia
4) catetere si può tenere anche 3 settimane.
Dott. Patrizio Vicini
www.patriziovicini.it
www.chirurgia-plasticaestetica.com
Roma

[#2] dopo  
Utente
Grazie dott. Vicini per le info, avrei solo un'ultima domanda: ad oggi ho praticamente zero secrezioni durante il giorno, sempre flusso urinario eccellente, solo che al mattino se c'è erezione perdo 1 goccia limpida giallognola non densa. No so se è trasudato o siero, ma per quanto ne sappia il siero dovrebbe essere denso...
Inoltre, solo durante l'erezione ho un lieve dolorino al punto operato, come se la zona " tirasse.
Cosa mi può dire della goccia giallognola? Il fastidio in erezione è destinato a sparire (dal 13.7.2020 non ho precauzionalmente attività sessuale)?
Ancora mille grazie.

[#3]  
Dr. Patrizio Vicini

48% attività
20% attualità
16% socialità
GROTTAFERRATA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Certo che è destinato ad attenuarsi sia secrezione che dolore...
Dott. Patrizio Vicini
www.patriziovicini.it
www.chirurgia-plasticaestetica.com
Roma

[#4] dopo  
Utente
Grazie dottore per il tempo che mi ha dedicato.
Buonasera.