Utente
Salve, una settimana fa ho fatto sesso molto intenso con una ragazza.
La sera stessa ho notato una sorta di "taglietto" + arrossamento sul corpo del pene, questo taglietto mi da abbastanza fastidio durante l'erezione e se lo tocco o tiro la pelle sento un po' di dolore.
La ferita in questi giorni era migliorata, mi dava meno fastidio ed era meno arrossata, avevo notato che si stava richiudendo (anche se moolto lentamente).
Ieri ho commesso un errore, io sono solito usare saponi intimi per uomini, però ieri per lavarmi ho usato un sapone intimo sconosciuto a casa di un parente, questo sapone mi ha fatto bruciare tantissimo la ferita e questa mattina mi sono spuntate 8-9 bollicine molto piccole appena sotto la ferita, queste bollicine bruciano ancora leggermente e se tiro la pelle mi danno fastidio.


Devo preoccuparmi?
Le bollicine mi preoccupano più della ferità...cosa potrebbero essere?


Comunque vi descrivo la ferita per darvi un'idea: è un taglietto rosso di 1cm, una sorta di apertura sulla pelle, in questi giorni intorno a questa ferita si stava formando una sorta di patina bianca (forse pelle che tentava di ricrescere) e ho però notato un miglioramento, cioè meno fastidio e meno dolore.
A casa ho del Gentalyn Beta ma ho preferito evitare di usarlo senza un consulto medico.
Per la questione del sapone intimo mi farò dire dal mio parente la marca e le proprietà del prodotto.


Resto in attesa di una vostra risposta, nella speranza di notare un miglioramento entro 1-2 gg, anche perchè in caso contrario mi farò visitare dal medico.


Vi ringrazio per l'attenzione,
Un saluto.

[#1]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
La pelle dei genitali è al limite un po' più sottile e sensibile che altrove, ma i processi di cicatrizzazione sono gli stessi di qualsasi altra parte del corpo. Non crediamo che lei porrebbe altrettanta attenzione ad un taglietto su un dito!. Diremmo che è molto probabile che tutto si sistemi gradualemente ed i rischi di eventuale complicazione siano assolutamente minimi. Le diremmo di non insistere tropo con lavaggi e medicazioni, una normale igiene con acqua e detergente neutro (non medicato) saranno più che suffcilenti. Il resto è solo un po' di pazienza.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio molto per la risposta. Oggi ho notato che alcune di queste bollicine si sono trasformate in crosticine piccolissime di color rosso scuro. Domani comunque nel dubbio andrò dal medico. Ma possibile che un sapone intimo possa causare questi effetti alla pelle? Ho visto che queste bollicine sono simili a quelle dell'herpes o di una dermatite, in effetti al tatto danno fastidio e una leggera sensazione di calore nella zona la sento, però non ho prurito e sono comparse proprio quando ho usato il sapone, forse l'ipotesi di una dermatite è più fattibile.