Utente
Gentile dottor Piana,

Avrei bisogno gentilmente di un consiglio per mio zio di 62 anni, obesità di II grado, in terapia con Zyloric 100 per iperuricemia.

Il medico gli ha consigliato di togliere un calcolo di 6, dopo una tac renale.

Lui non vuole operarsi e vorrebbe sapere se ci sono farmaci forti efficaci per far espellere il calcolo renale.

Ha assunto farmaci come Omnic, Lithos senza miglioramenti.


Potreste indicarmi dei farmaci da parlarne con il curante ed eventualmente prendere?

L'erba spacca pietra funziona nell'espellere - frantumare il calcolo?



Grazie

[#1]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Le indicazioni fornite non son purtroppo sufficienti per formulare un giudizio. Molto dipende infatti dalla posizione del calcolo di 6 mm e dai disturbi che causa, poiché molto diversa è ad esempio la situazione di un calcolo periferico all'interno del rene senza alcun disturbo, rispetto ad un calcolo simile, ma in transito tra rene e vescica, accompagnato da coliche, dolori e rischio di altre complicazioni. Considerata l'obesità e l'iper-uricemia in terapia vi è la concreta probabilità che questo calcolo sia costituito da acido urico. La TAC eseguita potrebbe rafforzare questa ipotesi se la densità misurata del calcolo fosse minore di 500 HU. A questo punto, se il calcolo si trovasse all'interno del rene, sarebbe lecito tentarne la dissoluzione con opportuni accorgimenti (terapia alcalinizzante delle urine e anche "erba spaccapietre" ... sebbene col beneficio del dubbio ...). Tutto questo sarebbe invece poco utile se il calcolo fosse già in transito, in questo caso se la terapia "espulsiva" (tamsulosina - Omnic ed altri) non si dimostrasse efficace entro 2-3 settimane e vi fossero sintomi persistenti od alterazione degli esami di sangue, le indicazioni ad una risoluzione operativa endoscopica sarebbero indiscutibili.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio prof. Piana per il riscontro e la Sua competente risposta, dimostra una grande conoscenza sui calcoli renali.
Purtroppo sono dovuto andare sul generico e mi scuso, ma appena ho il referto di mio zio posso inviarglielo per capire la posizione del calcolo.
Grazie per la disponibilità.

Un cordiale saluto.