Utente
Buongiorno,
Qualche mese fa mi è stata diagnosticata un infiammazione della prostata dopo visita con relativa esplorazione digito rettale.

Il referto è stato il seguente: All’esame obiettivo si riscontra prostata di volume normale a superficie regolare e consistenza diffusamente aumentata.

L’urologo mi aveva prescritto ferprost forte una capsula al di.
Dopo due mesi la mia libido e la mia capacità erettile erano sensibilmente diminuiti.
Sono riandato dal medico il quale mi ha detto che in soggetti giovani la serenoa repens può dare effetti collaterali di questo tipo.

Dopo la completa dismissione del farmaco, a distanza di due mesi, ho ripreso le normali funzioni.

Da qualche giorno, però, sento un cattivo odore provenire dal glande.
Ho effettuato l’esame delle urine ma il risultato è stato completamente negativo.

Premetto che non ho mai avuto partner o fidanzate e per cui nemmeno rapporti sessuali.
Faccio regolare esercizio fisico, dieta priva di formaggi, alcolici insaccati, affettati e spezie.
Negli ultimi mesi sono dimagrito di quasi 15kg e non fumo più da circa 4 anni.

Al mattino prendo una tazza di tè verde e gli omega 3 a pranzo.

Con la dieta, l’esercizio fisico, tè verde e omega 3 i sintomi della prostatite sono quasi assenti, salvo il cattivo odore.
Mi sembra doveroso aggiungere che per mi conformazione ho un prepuzio molto esuberante. Non ho mai avuto problemi a scoprire il glande.
Alla visita l’urologo mi ha detto che l’esame obiettivo non rivela alcuna patologia.

Grato per chi volesse aiutarmi

[#1]  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
CHIAVARI (GE)
PIACENZA (PC)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)
PARMA (PR)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gent.le utente

premesso che una infiammazione prostatica non s cura con la serenoa, la sua sintomatologia (cattivo odore) potrebbe essere collegata allo stato infiammatorio/infettivo precedentemente descritto e che andrebbe confermato attraverso un esame diretto.Il cattivo odore potrebbe essere indicativo di una Gardnerella ma come già detto solo con un controllo diretto sarà possibile effettuare una diagnosi.

Un cordiale saluto
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno,
La ringrazio per la risposta. Il referto della visita rileva prostata di consistenza diffusamente aumentata.
Io sono in totale confusione e non so cosa fare. L’urologo del centro ospedaliero della mia città mi aveva proposto la terapia che ho indicato precedentemente.
Io non ho eseguito la terapia. Ho seguito scrupolosamente tutte le indicazioni che i medici di questo staff hanno scritto ai vari pazienti ed utili sempre in caso di problemi prostatici quali stile di vita, esercizio fisico, tè verde ed omega 3.
Dopo mesi i sintomi sono praticamente scomparsi.
Negli ultimi giorni anche il cattivo odore sembra si sia quasi risolto autonomamente.
Secondo Voi cosa sarebbe meglio fare nel mio caso.
Ho perso 15 kg, non fumo e faccio attività fisica regolare tutti i giorni.
Grazie mille.

[#3] dopo  
Utente
Ero convinto che non potesse essere Gardnerella poiché tale batterio si contrae prevalentemente con rapporti sessuali cosa che ho detto e sottoscrivo di non aver mai avuto.

[#4]  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
CHIAVARI (GE)
PIACENZA (PC)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)
PARMA (PR)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gent.le utente

on-line le ipotesi possono essere varie ma le diagnosi non si fanno on-line ma visitando le persone e questo vale anche nel suo caso, se non è stato soddisfatto come ci riferisce dello specialista si confronti con un altro.

Ancora cordialità
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it