Utente
Buongiorno soffro di ep, e durante una recente visita urologica mi è stato confermato che il mio frenulo e breve; infatti durante il rapporto avverto proprio una costante trazione del filetto che mi provoca dolore e nel giro di alcuni minuti, mi porta ad eiaculare, per la immensa felicità mia e della mia compagna.


Applicando la crema Emla sul frenulo la situazione migliora ma presupponendo di non voler ricorrere sempre a questo utilizzo, recentemente ho fatto una ulteriore visita in cui oltre alla conferma di quanto detto prima; mi è stato detto che ho un minimo atteggiamento ipospadico del meato uretrale esterno e il medico molto professionale, mi ha consigliato una frenulotomia.


Essendo una parte molto delicata e prima di intervenire mi accerterò ulteriormente, volevo avere un parere su quanto scritto sopra.

Mi chiedevo se è un caso abbastanza comune?
Che differenza c’è tra una frenulotomia ed una circoncisone?
Qualunque andrologo urologo può effettuare questa operazione tenendo presente questo accorgimento?
Che tempi di recupero ci saranno e soprattutto che benefici nella sfera sessuale ci saranno?

Ringrazio per l attenzione prestatami cordiali saluti

[#1]  
Dr. Salvatore Davide Renda

20% attività
8% attualità
0% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2016
Il consiglio terapeutico proposto dal Suo urologo è assolutamente condivisibile. Il frenulo breve è una condizione molto frequente. La circoncisione viene eseguita in caso di fimosi (incapacità a retrarre il prepuzio). Tutti gli urologi ovviamente sono in grado di eseguire questo intervento. I tempi di recupero sono molto brevi. In merito ai benefici di questo intervento, potrebbe notare un netto miglioramento in termini di attrito e trazione e possibile parziale miglioramento della precocità dell'eiaculazione
Dott. Salvatore Davide Renda