Utente
Salve a tutti dottori.
Vi scrivo per un problema che penso riguardi il mio compagno.
Stiamo insieme da poco tempo ma c’è grande sintonia fra di noi.
Durante i rapporti sessuali, c’è grande intesa e molto desiderio, ma ho notato la presenza di testicoli molto piccoli.
Per intenderci della grandezza di olive.
Il pene lo definirei normalmente sviluppato, e anzi grande e per questo evidenzia questa sproporzione.
Lui non ha problemi erettili, l’eiculazione è abbondante.
Ne ho parlato con lui, cercando di non farlo sentire a disagio, più che altro per sapere se avesse notato anche lui questa cosa.
Nel parlare mi ha riferito che il testicolo dx durante l’erezione sale verso il pene, (senza dolore) per poi ricollocarsi in situazioni di riposo.
Quello che mi spaventa è la possibilità di una condizione di sterilità.
È possibile che un uomo sia fertile nonostante testicoli di quelle dimensioni?
Premetto che è un uomo molto mascolino, ha molti peli e forma fisica imponente.
Gli ho proposto la visita andrologica ma non sembra volerne sapere.
Grazie a chi risponderà.
Buon weekend.

[#1]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Tranne che in condizioni molto marginali, il volume dei testicoli non ha un rapporto diretto con la fertilità, l'ipotesi di una ipotrofia bilaterale pare difficilmente ipotizzabile, considerato che - in base a quanto lei ci riferisce - la produzione ormonale è inequivocabilmente normale. In alcuni soggetti i testicoli tendono sspontaneamente a risalire verso l'inguine, tantopiù in condizioni particolari, come le basse temperature, la tensione emotiva e l'attività sessuale. Questo fatto, unito ad una concomitante contrazione delle pareti dello scroto potrebbe falsare la percezione delle dimesioni dei testicolo. Ciò detto, come sempre qui ripetiamo, ogni maschio dovrebbe sottoporsi ad un controllo urologico almeno una volta ogni 10 anni, anche in assenza di disturbi.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio dottore. L’ho convinto comunque a sottoporsi a una visita spiegandogli che, come le donne vanno dal ginecologo, ugualmente dovrebbero gli uomini con lo specialista designato. Probabilmente sono io che sono molto ansiosa in generale, ed in particolare per questo tema per il mio forte desiderio di maternità. Sono molto in ansia anche perché navigando in internet i pareri sono per lo più: testicoli piccioli = poco testosterone = qualità inferiore degli spermatozoi.

[#3]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
La sua equazione non è così realistica, poiché il testosterone è responsabile dei caratteri sessuali secondari del maschio, ma non è così direttamente legato alla spermatogenesi. La produzione di testosterone e la spermatogenesi sono regolate dall’ipofisi secondo due vie differenti. Non è però qui la sede adatta per addentrarsi in considerazioni di fisiologia abbastanza complesse. Le consigliamo di navigare in internet per mari più piacevoli, lasciando gli altri argomenti alla competenza degli specialisti.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente
Ha ragione Dottore. La ringrazio della disponibilità.