Utente
soffro ormai da 6 anni di cistiti batteriche ricorrenti... ho fatto tutti gli esami possibili (cistografia, esami vari, ecografie alla vescica e ai reni, controlli ormonali) e non è mai stata evidenziata alcuna anomalia.
Tutti gli esami risultano essere perfetti. Eppure, ogni tanto, dal nulla la cistite torna a trovarmi.
Mi capita di star bene per un anno intero, ma quando si verifica il primo episodio, solitamente ogni mesetto torna a perseguitarmi per sette o otto mesi di fila.
Conosco a perfezione le "regole" da adottare per prevenirla ma con me non funziona.
Prendo sempre uticran, uva ursina e fermenti lattici (anche quando non sto male) e devo dire che da quando li uso ho notato un leggero miglioramento.
Gli attacchi iniziano dal nulla e mi provocano terribili bruciori, bisogno costante di urinare e un forte dolore alla fine della minzione. Durante gli attacchi più forti soffro anche di brividi e di gonfiori addominali. Bevo circa due litri d'acqua in un'ora e nel giro di tre o quattro ore l'attacco passa lasciandomi quasi del tutto priva di sintomi.
Ho notato che solitamente gli attacchi mi vengono una settimana prima del ciclo, o in periodi in cui il ciclo non è regolare.
Sono forse più debole in quel periodo? Come posso prevenire il problema?
Vorrei davvero cercare di stare meglio perchè questa situazione mi sta debilitando anche psicologicamente impedendomi di vivere serenamente la mia vita, anche a livello sessuale (tra un mese mi sposo!!).
Grazie mille per il consulto che vorrà darmi.

[#1]  
Dr. Diego Pozza

40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
il suo problema non è di facilissima soluzione.
Provi a vedere se prendendo una pillola contraccettiva i suoi fenomeni cistitici ricompaiono o tendono a regredire
Non mi ha detto se ha mai fatto una biopsia vescicale
Cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2]  
Dr. Massimo Panei

20% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2002
le cistiti (batteriche e non)sono spesso il segno di un cattivo equilibrio a livello della funzionalità uretro-vescicale, soprattutto se malgrado le terapie si assiste a continue recidive. la fase premestruale è più spesso quella interessata probabilmente per una diminuzione delle difese immunitarie. consiglio una attenta valutazione uroginecologica, comprendente un esame urodinamico completo e una uretrocistoscopia. cordiali saluti
Dr. Massimo Panei
Uroginecologo

[#3]  
Dr. Roberto Mallus

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
16% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
APRILIA (LT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2003
La soluzione del suo antipatico problema è , con estrema probabilità, dovuto a reinfezioni urinarie per infiammazioni vaginali mai diagnosticate ( colposcopia con particolari colorazioni, ed esame della secrez.vaginale con particolare riguardo alla ricerca di miceti, trichomonas e clamydia).
Indispendsabile quindi,oltre quello che già le hanno ricordato i colleghi,una stretta collaborazione tra uroologo e ginecologo.
Auguri per il suo matrimonio.
Dott.Roberto Mallus