Utente
Gentili signori medici,

Ho avuto circa 20 giorni fa una cistite acuta emorragica con prostatite che dopo le cure prescrittemi era notevolmente migliorata, tanto da permettermi il ritorno ad una vita quasi regolare senza altri problemi.
Domenica scorsa però ho avuto una ricaduta, anche se meno violenta del primo episodio.

La domanda che volevo porvi è se esiste una correlazione tra il cloro della piscina (nuoto spesso e ho ripreso per l'appunto domenica tale attività) e nel caso esistesse per quanto tempo dovrei astenermi dal nuotare (eventualmente anche in acqua di mare).

Inoltre, se posso permettermi un'altra domanda, vorrei sapere se il farmaco Monuril, può sfalsare la coltura batterica delle urine e, in caso affermativo, per quanti giorni dopo l'assunzione.

Ringraziandovi anticipatamente per la vostra cortese attenzione vi auguro una ottima giornata.

Cordialmente.

[#1]  
Caro signore,
personalmente storco il naso davanto a quell' antiotico, ben pochi specialisti lo usano, soprattutto nel maschio. Vada da collega, che potrebbe essere una prostite, la cistite e basta è rara nel maschio. Il cloro non c' entra nulla.

[#2] dopo  
Utente
Buonasera dott. Cavallini e grazie per la sua cortese e rapidissima risposta.

Farò senz'altro come da lei suggerito e cercherò un altro specialista che possa meglio consigliarmi.

Grazie ancora e buona serata.

Cordialmente.