Data: 12.02.19 12.02.19

Sede: Arcadia (ROVERETO - TN)

Crediti ECM: o

Presentazione:
A Natale del 1956 il corpo senza vita di Robert Walser -ospite del manicomio da 23 anni- fu trovato lungo un sentiero di montagna. Walser, scrittore visionario ammirato da Kafka e Benjamin, da Musil e Herman Hesse, come da molti altri numi tutelari che hanno cercato di carpirne il segreto – Canetti, Sebald, Seelig – e considerato tra i massimi autori di lingua tedesca del secolo, rimane oggi tra i più invisibili. Ma Gianni Celati ci conforta: “Walser resta una specie di luce, un’energia che i media non hanno ancora divulgato e perciò svuotato”.
La celebre fotografia in bianco e nero scattata da un anonimo poliziotto accorso sul posto, e riprodotta su ogni libro dedicato allo scrittore svizzero, lo ritrae disteso sulla neve, adagiato nel bianco.
"Verso il bianco" è un pellegrinaggio nei luoghi walseriani, come lo definisce lo stesso autore del libro, una sfida e uno scavo nel mistero e nella genialità dello scrittore e dell'uomo; o del "matto"?

L'autore
- Paolo Miorandi, psicoterapeuta, che presenta il libro -
procede dal capitolo 7 (sette sono le orme di Walser nella neve) al capitolo 1, che è l’ultimo; viaggiando a ritroso in una delle più profonde ed eccentriche esperienze letterarie e umane del Novecento.

Alla Libreria Arcadia, Rovereto (TN).

P. Miorandi, "Verso il bianco, Diario di viaggio sulle orme di Robert Walser", Exorma, 2019
ISBN: 9788898848942


Link per iscrizioni/programma:

Email info/segreteria: info@exormaedizioni.com