Pre diabete e testosterone basso!

Dr. Andrea MilitelloData pubblicazione: 29 settembre 2013

L'associazione tra il diabete di tipo 2 e bassi livelli di testosterone è da tempo riconosciuta.Tuttavia,i  livelli di testosterone negli uomini con pre-diabete sono stati dosati raramente.

Si è quindi voluto indagare se il prediabete è effettivamente associato ad un aumentato rischio di riduzione del testosterone.

Metodi

Questo studio ha incluso 1.306 uomini i cui ormoni sessuali sono stati misurati nel corso di una visita medica.Sono state misurati il testosterone sierico totale e la globulina legante gli ormoni sessuali e le concentrazioni di testosterone libero e biodisponibile sono stati calcolati con la formula di Vermeulen. Il prediabete è stato definito come un’ alterata glicemia a digiuno (IFG), alterata glicemia postprandiale (IPG), o di emoglobina glicata (HbA1c) 5,7% -6,4%.

Risultati

Normoglicemia, prediabete e diabete sono stati diagnosticati in 577 (44,2%), 543 (41,6%), e 186 (14,2%) uomini, rispettivamente.Il prediabete è stato associato ad un aumentato rischio di testosterone totale rispetto agli individui normoglicemici (età-OR aggiustato = 1.87, 95% CI = 1,38-2,54).Il rischio è rimasto significativo in tutte le analisi multivariate.

Conclusioni

Il pre-diabete è associato ad un aumentato rischio di carenza di testosterone, indipendente dall’ obesità e dalla presenza di sindrome sindrome metabolica. 

I dati suggeriscono che il testosterone deve essere misurato sistematicamente negli uomini con prediabete.

 

Bibliografia

Prediabetes is associated with an increased risk of testosterone deficiency, independent of obesity and metabolic syndrome.

Ho CH, Yu HJ, Wang CY, Jaw FS, Hsieh JT, Liao WC, Pu YS, Liu SP.

Graduate Institute of Clinical Medicine, College of Medicine, National Taiwan University, Taipei, Taiwan ; Department of Urology, National Taiwan University Hospital and College of Medicine, Taipei, Taiwan.

Autore

andrea.militello
Dr. Andrea Militello Urologo, Andrologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1991 presso Università La Sapienza di Roma.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Roma tesserino n° 43740.

3 commenti

#2
Dr. Andrea Militello
Dr. Andrea Militello

La sua osservazione è arguta , ma purtroppo in medicina non tutto ha soluzioni razionali come nella matematica. Sono solo degli studi " esplorativi" che non permettono di proporre delle terapie. Grazie mille per la sua partecipazione

#3
Utente 404XXX
Utente 404XXX

Sì senz'altro... e l'insulina (glicemia alta) guarda caso è inversamente proporzionale al testosterone e GH, quindi, aumentando quest'ultimi si diminuisce la glicemia, la secrezione dell'insulina (affaticamento del pancreas) [ http://testosteronelibero.it/ormone-della-crescita-gh/ ] .

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche testosterone 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Andrologia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Contenuti correlati