Il Tramadolo può determinare nel maschio problemi all’erezione e al desiderio sessuale.

Questa conferma clinica ci giunge da uno studio recentemente pubblicato sulla rivista “Interdisciplinary Toxicology” da un gruppo di ricercatori egiziani del Dipartimento di Medicina Forense e Tossicologia Clinica della Facoltà di Medicina dell’Università di Tanta.

Il Tramadolo è un importante analgesico, utilizzato appunto come antidolorifico, che deriva dalla classe degli oppioidi e agisce a livello del sistema nervoso centrale, cervello e midollo spinale, riducendo così il dolore. E’ pure nota la sua azione nel migliorare ed allungare, in alcuni casi, i tempi quando si ha un’eiaculazione precoce; questo effetto terapeutico collaterale lo ha fatto diventare un farmaco che molti giovani uomini considerano utile per migliorare la loro risposta sessuale.

Lo studio clinico, qui proposto, era mirato a valutare il reale impatto di una somministrazione cronica di Tramadolo sull’attività sessuale in uomini che sono diventati dipendenti a questo farmaco.

Sono stati considerati 80 soggetti: 50 appartenevano ad un gruppo di uomini dipendenti dal Tramadolo e 30 invece rappresentavano il gruppo di controllo e quindi non avevano mai utilizzato il farmaco in questione. Anamnesi personali e familiari passate e presenti, storie e valutazioni tossicologiche, soprattutto dal primo gruppo, sono state ottenute; in tutti i casi è stato fatto poi lo screening nelle urine e nel sangue per la ricerca dei livelli del Tramadolo; a questo punto, sempre in entrambi i gruppi, sono stati ricercati nel siero i livelli di testosterone e di prolattina.

Il 20% di chi era dipendente da Tramadolo prendeva il farmaco per controllare un’eiaculazione precoce e il 22% aveva iniziato la sua assunzione per semplice “curiosità”.

In sintesi la ricerca ha mostrato che nel gruppo che utilizzava il farmaco si è riscontrato nel 44% dei casi un disturbo dell’erezione e nel 48% un calo della libido.

Maggiore era la durata della dipendenza al Tramadolo e più significativo era l’aumento del deficit erettivo e della diminuzione del desiderio sessuale; ancora, quanto più importante era la durata della dipendenza e la dose giornaliera del farmaco tanto più significativa era la riduzione del livello di testosterone e l’aumento della prolattina nel sangue.

Questa ricerca ci suggerisce di informare attentamente tutti gli uomini che intendono prendere il Tramadolo, anche per migliorare la loro performance sessuale, su tutte le possibili ed eventuali altre problematiche sessuali in cui rischiano di incorrere (caduta del desiderio e disturbi all’erezione); effetti collaterali capaci di minare veramente una regolare e normale vita sessuale.

 

Fonte:

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC7247366/

Altre informazioni:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1253-news-pianeta-eiaculazione-precoce.html

https://www.medicitalia.it/public/video/pillole-salute/37-eiaculazione-precoce-beretta-27-02-14.mp3

https://www.unilibro.it/libro/beretta-giovanni/disfunzioni-sessuali-maschili-guida-scoperta-cause-terapie/872551