La tangeretina è un polimetossiflavone concentrato nelle bucce di agrumi e ha diverse attività biologiche.

 

 

Questo studio ha esaminato se la tangeretina fosse in grado di migliorare la disfunzione erettile e la fertilità nei ratti ipertesi indotti da Nω-nitro-L-arginina metil estere cloridrato (L-NAME).

I ratti maschi Sprague-Dawley hanno ricevuto L-NAME per indurre ipertensione e disfunzione riproduttiva per 5 settimane e sono stati trattati con tangeretina (15 o 30 mg / kg) o sildenafil citrato (10 mg / kg) per le ultime due settimane.

Sono stati misurati la pressione arteriosa media (MAP), la pressione intracavernosa (ICP) alla stimolazione del nervo cavernoso, l'ossido nitrico sintasi endoteliale (eNOS), il recettore dell'angiotensina II tipo 1 (AT1R) e le proteine ​​gp91phox e il livello di malondialdeide (MDA) nei tessuti del pene.

 

 

Sono state valutate le concentrazioni e la motilità degli spermatozoi, la morfologia dei tubuli seminiferi, il testosterone sierico, l'eNOS testicolare e l'espressione di proteina regolatrice acuta steroidogenica (StAR).

Sono stati determinati i livelli di generazione di superossido aortico, MDA plasmatica e testicolare.

La tangeretina ha ridotto la pressione sanguigna e ha aumentato la ICP / MAP massima associata alla soppressione di AT1R / gp91phox e alla sovraregolazione dell'espressione di eNOS nei ratti ipertesi (P <0,05). Inoltre, nei ratti trattati con tangeretina (P <0,05) è stato riscontrato un miglioramento della qualità degli spermatozoi rilevante per l'aumento dell'espressione di eNOS testicolare e StAR.

I cambiamenti nella morfologia dei tubuli seminiferi nei ratti ipertesi sono stati recuperati dalla tangeretina (P <0,05).

 

 

Ha aumentato i livelli di testosterone e ridotto i biomarcatori dello stress ossidativo e ha aumentato i livelli di nitrati / nitriti plasmatici nei ratti L-NAME (P <0,05).

In conclusione, la tangeretina ha migliorato la ICP / MAP massima, la disfunzione testicolare e la morfologia degli spermatozoi nei ratti trattati con L-NAME.

I meccanismi molecolari sono mediati dalle modulazioni delle espressioni eNOS peniene e AT1R / gp91phox e dell'espressione testicolare eNOS e StAR.