spermatozoi

L'origano salverà lo spermatozoo?

Dr. Giulio BiagiottiData pubblicazione: 04 luglio 2021

Il volgare origano è una erbetta infestante dall’ottimo profumo usatissima in cucina a tutte le latitudini, eccellente sulla pizza. A me piace in particolare il connubio col limone e l’aglio sul pollo e sul pesce azzurro.

Mai avrei pensato però che un giorno mi sarei trovato a suggerire l’origano per rivitalizzare spermatozoi moribondi. Ho scritto apposta "suggerire" e non "prescrivere" perché c’è una abissale differenza tra le due cose.

Calvizie o spermatozoi?

Un gruppetto di ricercatori ha fatto un esperimento sui soliti topi malcapitati in laboratorio e ha impostato la ricerca come si deve: hanno dato della finasteride per danneggiare i testicoli e dato anche dell'origano, giusto per vedere l’effetto che fa. Ebbene, è stato appurato che la finasteride fa danni consistenti ai testicoli dei topini e che associata all’origano la consistenza dei danni è decisamente minore.

Immediato il pensiero corre alla moltitudine di uomini che per salvare il capillizio assumono a volte per lunghi periodi proprio la finasteride passando la metà del tempo a contare i pelucchi superstiti e l’altra metà ad interrogarsi sulla decrescita della libido persi nell’arduo dilemma tra mantenere i capelli o la voglia di far sesso. Il pensiero ora potrebbe correre all’accaparramento di origano perché si potrebbe essere indotti a pensare che col profumato rimedio si possa mantenere capelli, voglia e spermatozoi.

Il suggerimento è frenare. Perdiana, consumate pure quanto origano volete, l’overdose è alta e produce gastriti solo in alcuni casi.

Appunto la dose è la soluzione dell’arcano. I ricercatori hanno dato ai topini la bellezza di 25 mg per Kilo di Finasteride. Considerando il peso medio del sorcio che è un quarto di kg i ricercatori hanno somministrato ad ogni sorcio 6,25 mg che è circa sei volte e un po’ la dose che un uomo assume per tentare di frenare la pelosa strage. Ciò collima perfettamente con la mia personale osservazione, ovvero che 1 mg al giorno di finasteride ha rari effetti collaterali tra cui, a volte, la ricrescita pilizia.

Unico appunto ai ricercatori è, semmai, che non ci hanno elucidato riguardo la pelliccia dei topi post trattamento.

 

Fonte:

 

Autore

giuliobiagiotti
Dr. Giulio Biagiotti Andrologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1984 presso Università di Perugia.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Perugia tesserino n° 4114.

0 commenti

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche spermatozoi 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Andrologia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio

Contenuti correlati