Abbiamo il piacere di presentare un estratto dell’intervista che abbiamo rilasciato al Mensile BELLA:

 

”I segni che il tempo lascia sul nostro corpo sono l’inesorabile passaporto per la saggezza. Però si possono frenare con gli ultimi ritrovati della scienza. Si tratta di due tipi di laser, che non danneggiano i tessuti e rimandano il tempo di una eventuale chirurgia plastica. Sono il Laser scanner frazionato CO2 e il Laser Q-Switched. Il primo emette una una “pioggia” di micro raggi laser frammentati, capaci di interagire direttamente con la pelle mediante un brevissimo stimolo termico, causando un fenomeno biologico sulle cellule della pelle senza tuttavia danneggiare i tessuti superficiali. In questo modo si ottiene un rimodellamento profondo mediante lo sviluppo di nuove fibre collagene ed elastiche e un ricompattamento cutaneo. L’effetto cosiddetto ‘non ablativo, permette di non danneggiare la cute e quindi di riprendere in brevissimo le normali attività sociali e lavorative. «Questo Laser è in grado di agire praticamente su tutte le pelli e su bersagli come le rughe sottili del volto, i solchi cutanei (nasogenieni, glabellari, periorbitali), le lassità cutanea da invecchiamento del viso e del collo, le cicatrici post acneiche e le smagliature del corpo –spiega il il Dr. Luigi Laino, Specialista Dermatologo e Direttore del Centro Latuapelle a Roma (www.latuapelle.it) -In una sola seduta, ci permette di lavorare su cellule target (...) stimolando quindi la produzione di nuove sostanze in grado di riempire e rassodare il tegumento cutaneo in modo autologo». Il Laser Q-Switched (...)è emesso in nanosecondi e si dirige direttamente su un bersaglio predefinito come le «lesioni pigmentate, lentiggini acquisite (lentigo solari), macchie caffè-latte (le cosiddette voglie) o le efelidi (le lentiggini del viso), melasma o cloasma (le macchie scure della zona “baffetto” o delle regioni zigomatiche –illustra l’esperto- Questa doppia terapia, effettuabile in tre sedute successive dopo la stagione estiva, è in grado di impattare significativamente nel processo di invecchiamento» (...)

 

Vedi articolo completo su:

MENSILE BELLA (in edicola)

 

 

Logo medicitalia.it