Reflusso faringeo, farmaci e dieta

Dr. Alessandro ScuottoData pubblicazione: 09 settembre 2017

Il reflusso laringofaringeo è una manifestazione atipica del reflusso esofageo piuttosto frequente. La terapia è basata sovente sulla somministrazione di farmaci inibitori di pompa protonica (PPI) che hanno alto costo e potenziali effetti collaterali indesiderati.

Uno studio retrospettivo recentemente pubblicato su JAMA Otolaryngology-Head & Neck Surgery ha valutato nel tempo la sintomatologia di 184 pazienti con il questionario RSI (Reflux Symptom Index) e ha evidenziato che gli effetti della terapia farmacologica non sono significativamente migliori di quelli ottenuti con un trattamento dietetico basato su alimentazione di stile Mediterraneo (con abbondanza di vegetali) e acqua alcalina.

Le conclusioni degli autori indirizzano verso la raccomandazione di tentare nei pazienti con reflusso laringofaringeo almeno un approccio dietetico prima di instaurare un intervento farmacologico.

 

Scuotto A. Manifestazioni atipiche della malattia da reflusso esofageo (MRGE). Minforma Medicitalia Gatroenterologia 10-08-2011.

 

Zalvan CH, Hu S, Greenberg B, et al. A Comparison of Alkaline Water and Mediterranean Diet vs Proton Pump Inhibition for Treatment of Laryngopharyngeal Reflux. JAMA Otolaryngol Head Neck Surg. Published online September 7, 2017.

Autore

alessandro.scuotto
Dr. Alessandro Scuotto Gastroenterologo, Perfezionato in medicine non convenzionali, Dietologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1983 presso Università Napoli.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Como tesserino n° 5803.

12 commenti

#3
Utente 269XXX
Utente 269XXX

Salve, quindi anche bere acqua alcalina potrebbe normalizzare il ph in faringe?

#5
Dr. Alessandro Scuotto
Dr. Alessandro Scuotto

Gentile utente,
si tratta di una delle variabili inserite nello studio insieme all'alimentazione con abbondanza di vegetali e alle precauzioni standard antireflusso, come riportato nella sezione "materiali e metodi" della ricerca.

#7
Utente 269XXX
Utente 269XXX

gentile Dr. scuotto, ho una faringite da marzo con una diffusa presenza di ipertrofia dei follicoli linfatici del faringe, la mia sintomatologia è bruciore/pizzicore di bassa intensità ma continuo con acutizazzioni pomeridiani. Ho indagato sul reflusso gastroesofageo Da prima con terapia medica poi con EGDS ed infine con ph impedenziometria delle 24H. I risultati sono nella norma. non capisco se questa condizione sia comunque da reflusso anche con tutti gli esami nella norma oppure da altre cause. grazie mille

#8
Dr. Alessandro Scuotto
Dr. Alessandro Scuotto

Gentile utente,
non è questa la sezione per inviare richieste di consulto.
Tuttavia, per non lasciare inevasa la sua domanda, le dico che è difficile ipotizzare la causa di reflusso per la faringite se la pHmanometria è risultata nella norma; val la pena di consultare uno specialista otorinolaringoiatra.

#9
Utente 496XXX
Utente 496XXX

Gentile dr scuotto.
Grazie per avermi risposto e chiedo scusa per avere scritto su un articolo scientifico e non sulla consulto.

#10
Utente 510XXX
Utente 510XXX

Mi scusi dottore, il sintomo della cosiddetta "fame d'aria" (dispnea) è più tipica del reflusso gastroesofageo o implica anche un reflusso laringo-faringeo? Le faccio questa domanda perché, dopo aver svolto vari esami cardiologici e pneumologici, ho scoperto che essa potrebbe teoricamente essere in relazione con il mio cronico reflusso e con la mia ernia iatale!

#11
Utente 510XXX
Utente 510XXX

PS: specifico - se può essere d'aiuto - che le mie giornate sono da anni accompagnate da spiacevoli grumi di catarro non eccessivamente denso in gola...

#12
Dr. Alessandro Scuotto
Dr. Alessandro Scuotto

La dispnea è un sintomo aspecifico di "difficoltà respiratoria". Può essere presente in molteplici condizioni patologiche e merita sempre un approfondimento diagnostico accurato, Non può essere inquadrato correttamente in via esclusivamente ipotetica. È necessaria una visita medica.
La presenza di secrezioni (catarro) può essere correlata ad una condizione infiammatoria delle vie respiratorie connessa a varie cause, una di queste può essere il reflusso esofageo.
Ribadisco, tuttavia, che non è questa la sezione per inviare le richieste di consulto.

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche reflusso 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Gastroenterologia e endoscopia digestiva?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test

Contenuti correlati