Nonostante il mio inglese "non eccellente" sono stato invitato come relatore a questo importante congresso mondiale (27, 28, 29 aprile 20199) a Londra.

i partecipanti erano numerosi.

Il motivo dell'invito è in questo grafico che è stato presentato anno scorso al congresso mondiale della medicina della FIFA a Barcellona. In 24 soggetti senza disordine temporomandibolare, (sinonimi disordine cervicocraniomandibolare, ecc.) di cui 17 a sinistra (Experimental group) che avevano utilizzato un dispositivo del commercio (Spring device Quasar Dental Equipment) erano stati cronometrati i tempi di esecuzione degli esercizi nel cross fite al tempo 0 (inizio studio) ed una settimana dopo avere portato per venti minuti il dispositivo sudescritto, di stretching mandibolare (dieci dopo l'esercizio e dieci prima di dormire). Si nota una riduzione dei tempi di esecuzione degli esercizi che varia dal 15 al 18 per cento. A destra nel control group (gruppo di controllo) che non avevano fatto quegli esercizi di stretching i tempi permanevano invariati. Questo dispositivo del commercio ha la caratteristica di avere una scarsa compliance nei soggetti, tanto che alla fine dell'esperimento nessuno ha continuato a portarlo nonostante i benefici. Questo lavoro era in parte già stato pubblicato su rivista 

 

Il responsabile mondiale di Isokinetic anno scorso disse "Interessante porti un caso clinico a Londra" ed ho trovato un ciclista di elite.

 

Misura della frequenza cardiaca alla mattina al risveglio dell'atleta, anno scorso linea verde, la frequenza cardiaca scende (normalmente) con l'allenamento. Quest'anno (linea blu) tale frequenza scende più velocemente con l'uso di un particolare tipo di bite che l'atleta ha usato per due ore, un'ora dopo l'allenamento ed una prima di andare a letto. Una sera si è dimentaicato di togliere il bite e alla mattina si è risvegliato con una frequenza di trentadue battiti (bradicardia) anche se l'atleta stava bene.

Questo indica che:

  1. è necessario sapere quello che si fa quando si modificano i rapporti tra i denti specie quando aumenta molto la dimensione verticale.
  2. Non è necessario portare alcuni tipi bite tutto il giorno e che due ore in questo caso sono sufficienti;
  3. in caso di inizio allenamento portare il bite tutta la notte nel case report citato ha ridotto troppo il battito cardiaco. Si suggerisce ai colleghi che usano bite "alti" di prestare particolare attenzione al loro uso negli atleti.

Interessante notare che appena comincia la salita (zona grigia) la frequenza cardiaca sale rapidamente (linea rossa) ed appena comincia la discesa la frequenza si abbassa IMMEDIATAMENTE.

La relazione è stata apprezzata e in ottobre 2020 sono stato invitato in Francia al convegno mondiale del prossimo anno. Nel frattempo qualche relazione ad eventi nazionali es. https://www.coachexperience.it/

Ringrazio le persone che hanno partecipato al lavoro Massimo Conti (dottore in biologia), Milco Musetti (allenatore di ciclismo), Giovanna Traina (Prof Università di Perugia), Giuseppe Righini (Prof Università di lugano), Franco Giovannoni (neuropsichiatra infantile) e Massimo Costa (odontotecnico).

Per altri approfondimenti leggere https://www.medicitalia.it/news/gnatologia-clinica/7658-migliorare-le-performances-e-ridurre-gli-infortuni-nello-sport.html

Logo medicitalia.it