L’Organizzazione Mondiale Sanità dopo decenni di studi ha incluso il burn out nell’11esima revisione dell’International Classification of Diseases (ICD-11) come un fenomeno occupazionale (stress da lavoro).

In una prima stesura era stata classificata come una condizione medica. Questa classificazione oggi è stata rettificata.

Il burn out è quella che viene definita sindrome da lavoro o da non lavoro (disoccupazione).

L’OMS ha anche dato indicazioni ai medici per diagnosticarla.

Si può essere affetti da burn out (letteralmente «esaurimento», «crollo») di fronte a sintomi come mancanza di energia o spossamento, aumento dell'isolamento dal lavoro o sensazioni di negatività e cinicismo legati al lavoro, diminuzione dell'efficacia professionale.

Nel 2017 la collega Adelia Lucattini, psichiatra, ha pubblicato un interessante articolo sul burn out a cui rimando per avere un quadro pienamente esaustivo su questa sindrome.

https://www.medicitalia.it/blog/psichiatria/7077-burn-out-e-esaurimento-nervoso-i-nemici-invisibili-del-benessere-psicofisico.html

Logo medicitalia.it