Il migliore e primo medico oculista di un bambino è sempre la mamma o il genitore che trascorre più tempo con lui.

Osservare il nostro bambino quando gioca o gattona in giro per casa è il miglior momento screening visivo, soprattutto se giochiamo con lui al pirata, facendogli bendare un occhio con la sua manina o con una benda.

foto di @ilariacorticellicreativeph

Se vediamo che il nostro bambino strizza spesso gli occhi davanti al televisore o al computer o la Maestra ci dice che lo fa a scuola cercando di vedere meglio la lavagna è necessario prenotare,subito, una visita medica specialistica oculista.

Quali sono i primi segni che indicano che il bambino non vede bene ed ha forse bisogno di occhiali?

 

 

foto di @ilariacorticellicreativeph

 

 
  • Se ha un occhio spesso rivolto verso l'interno o all'esterno

 

  • Se il bambino chiude un occhio per vedere meglio

 

 

Secondo l'American Association for Ophthalmology Pediatric e Strabismus (AAPOS) ha sottolineato che se un bambino presenti

esotropia (cioè quando uno o entrambi gli occhi si rivolgono verso il nasino) o exotropia (cioè quando gli occhi guardano all'esterno, verso le orecchie)

sono segnali chiari che quel  bambino ha bisogno di una valutazione clinica urgente dal medico oculista pediatra e forse di un paio di occhiali e di una appropriata terapia ortottica.

Prima si affrontano i disturbi della motilità oculare e meglio è.

              occhiali in gomma per bambini della COMOFRAME

La cosa importante che i genitori durante il gioco o il medico pediatra durante le visite di screening valutino sempre

la binocularità della visione,

la stereopsi e 

la percezione della profondità da parte del nostro bambino.

Se il bambino ha un vizio rifrattivo lieve, lo faremo visitare dal medico oculista

(esperto di oftalmologia pediatrica) almeno una volta l'anno.

Se invece il medico oculista pediatra scopre un vizio rifrattivo importante o una ambliopia (occhio pigro) saranno necessari immediatamente e probabilmente un buon paio di occhiali o forse un bendaggio oculare associato ad una seria terapia ortottica, proprio per evitare che l'ambliopia peggiori e che il deficit visivo diventi duraturo con un danno permanente.

Se vediamo che il nostro bambino a 5-6 mesi di età ha una scarsa coordinazione della motilità delle mani, degli arti e degli occhi e ci sembra che i movimenti siano strani, innaturali o diversi dagli altri bambini di quell'età è assolutamente indicata una visita urgente dal medico oculista pediatra.

Quando giochiamo con il nostro bambino e non ci sembra abbastanza coordinato nell' afferrare un giocattolo o un pupazzetto, la necessità di una valutazione clinica oculistica pediatrica è urgente.

Sia che il bambino presenti problemi visivi o che sia perfettamente sano, 

è sempre importante controllare con regolarità gli occhi del nostro cucciolo.

La prima visita medica oculistica può essere effettuata già a 6 mesi di età.

Una successiva secondo le indicazioni del medico oculista sono a 12 mesi o

a 18 mesi di età.

Nel Sistema Sanitario Nazionale Italiano i bambini sono esentati dal ticket sulle visite mediche, quindi basta solo proprammarle e prenotarle per tempo.

Il pensiero che il nostro bambino abbia un problema di vista ci mette ansia?

Non lasciamo mai che la paura di una "brutta diagnosi",

ci impedisca di programmare una visita oculistica pediatrica.