Reni più sani: la dieta da consigliare.

Una dieta a base di frutta come arance, mele e pere, insieme a vegetali come le verdure a foglia verde, broccoli, patate dolci, noci e burro di arachidi e il consumo regolare di legumi come fagioli e lenticchie mantiene un apparato uro-genitale più sano con minori rischi ad avere patologie a livello renale o un’insufficienza renale cronica.

 

     

 

Queste informazioni e indicazioni ci vengono suggerite da un recente lavoro, condotto da alcuni ricercatori della Johns Hopkins University di Baltimora, e pubblicato ora dalla rivista “Clinical Journal of the American Society of Nephrology”.

Lo studio ha valutato le abitudini alimentari e le eventuali patologie renali di 14.686 persone adulte controllate in un periodo di circa 24 anni; in quest’arco di tempo 4.343 partecipanti hanno sviluppato una significativa malattia renale cronica.

 

     

 

Osservando nel dettaglio i dati raccolti si è poi visto che mangiare più alimenti di origine animale pare sia associato a una peggiore funzionalità renale mentre una maggiore aderenza ad una dieta nel complesso vegetariana sembra migliorarla.

Le diete più “sane” per la funzionalità del rene erano quelle che prevedevano un consumo di 9 -10 porzioni al giorno di verdure, frutta e legumi e le persone più aderenti a queste sembrano essere persone più mature, fisicamente attive, diplomate, in particolare donne.

 

     

 

I partecipanti alla ricerca che seguivano diete meno sane per i reni erano generalmente persone con uno stile di vita sedentario, con propensione ad un consumo non corretto di alcoolici, in particolare uomini giovani.

Nella ricerca americana sono state incluse come diete non sane anche quelle in cui l’apporto di carne era pure ridotto ma vi era un aumentato consumo di bevande zuccherate, di succhi di frutta, bibite, torte, caramelle e cioccolato; ancora le persone che seguivano una dieta esclusivamente vegetariana, ma non avevano eliminato gli zuccheri, presentavano l’11% di probabilità in più di sviluppare malattie renali rispetto a chi non ne consumava affatto.

 

    

 

Oltre alla dieta sana da questa ricerca sembrerebbe emergere che anche lo stile di vita è importante per mantenere sani i nostri reni ed infatti le persone che seguivano una dieta vegetariana più frequentemente avevano una più significativa attività fisica e dormivano di più.

 

Fonte:

https://cjasn.asnjournals.org/content/14/5/682.abstract

Altre informazioni:

https://www.medicitalia.it/blog/nefrologia/4469-10-regole-d-oro-per-i-tuoi-reni.html

https://www.medicitalia.it/news/urologia/6452-se-proteggi-il-tuo-cuore-proteggi-anche-i-tuoi-reni.html

 

Logo medicitalia.it