Chiunque nella propria vita ha potuto sperimentare la cosiddetta "raucedine", o disfonia. L’abbassamento della voce è sintomo di una patologia, acuta o cronica, a carico dell’organo che produce la voce: la laringe. Un abbassamento vocale è spesso la conseguenza di uno sforzo vocale acuto come molti hanno potuto sperimentare il giorno dopo un concerto, o una serata trascorsa in discoteca, o comunque in un ambiente estremamente rumoroso. Una disfonia può insorgere anche in concomitanza di un’affezione delle prime vie aeree, come un raffreddore o una faringite.

Articolo spostato nella sezione Minforma: continua a leggerlo sulla pagina http://www.medicitalia.it/minforma/Audiologia-e-foniatria/831/Quando-la-voce-si-ammala