Un recente lavoro pubblicato su Gastroenterology  conferma  quanto gia’ noto e pubblicato da tempo.

Gli Autori britannici hanno eseguito una metaanalisi di 19 studi prospettici studiando 11.853 pazienti  valutando il rischio relativo di sviluppare un cancro colorettale in rapporto all’ assunzione di frutta e verdura e hanno concluso che l’ assunzione di 100-200 gr. al giorno riduce il rischio di circa il 10%.

L’associazione si è rivelata significativa anche considerando separatamente solo l’assunzione di frutta o di verdura.

I dati, secondo gli Autori, potrebbero avere un impatto clinico sia per promuovere il consumo di questi alimenti, sia per rivolgere la prevenzione secondaria mediante diagnosi precoce verso gli individui con un basso apporto di frutta e verdura nella dieta.

 

Gastroenterology, Volume 141, Issue 1, July 2011, Pages 106-118