VBAC, Vaginal Birth After Cesarean, è l'oramai diffuso acronimo inglese che indica il parto spontaneo in una donna che è stata sottoposta nella precedente gravidanza a un taglio cesareo.

Il parto in queste donne può essere espletato in piena sicurezza anche in acqua permettendo loro di associare ai già infiniti vantaggi di un parto spontaneo i benefici che si ottengono con questa modalità. Il dolore materno e le richieste di analgesia risultano sensibilmente ridotti nell'espletamento del parto in acqua. L’elemento acqua favorisce, inoltre, un rilassamento ottimale e consente maggiore libertà di movimento della partoriente. L’immersione in acqua aumenta l’elasticità del canale del parto e del perineo con riduzione della necessità di episiotomie. Si osserva, in generale, una riduzione dei tempi del travaglio, se l'immersione avviene alla giusta dilatazione cervicale, e si registrano effetti metabolici ed emodinamici positivi.

Tali condizioni rendono ancora più agevole la scelta di una modalità di parto naturale per una donna che è stata precedentemente sottoposta al taglio cesareo. È possibile, pertanto, coniare il nuovo acronicmo WVBAC - Water Vaginal Birth After Cesarean.

http://www.medicitalia.it/blog/ginecologia-e-ostetricia/4535-parto-spontaneo-taglio-cesareo-vbac-realta-concreta.html