Per facilitare l'allestimento dei tracciati ortodontici, la craniometria continua con la precisazione dei punti craniometrici laterali e dei diametri cranici.

PUNTI CRANIOMETRICI LATERALI:

Stenion:  alla base del processo zigomatico del frontale;

Stephanion: all'intersezione tra la sutura coronale e la linea temporale inferiore;

Coronion: sul piano parietale del frontale più distante dal piano sagittale mediano;

Zygion: punto più laterale dell'arcata zigomatica;

Euryon: corrisponde al punto del parietale più distante dal piano sagittale mediano;

Auricola: punto più elevato del margine superiore del meato acustico esterno;

Gonion: angolo formato dal margine posteriore della branca ascendente con il margine inferiore del corpo della mandibola;

Pterion: situato all'unione tra parietale, grande ala dello sfenoide, squama del temporale e frontale;

Asterion: situato alla convergenza delle suture lambdoidea, parietomastoidea ed occipitomastoidea.

DIAMETRI CRANICI:

a) diametro anterosuperiore massimo: teso dalla glabella al metalambda;

b) diametro trasverso massimo: congiunge i due punti euryon;

c) diametro frontale minimo: teso tra i due punti stenion;

d) diametro frontale massimo: teso tra i due coronion;

e) diametro nasobasilare: teso tra i punti nasion e basion;

f) diametro nasoalveolare:teso tra i punti prosthion e nasion;

g) diametro bizigomatico:teso tra i due punti zygion;

h) diametro basilobregmatico: teso tra i punti basion e bregma.

Seguiranno le circonferenze nonchè gli indici del cranio e della faccia, indi le precisazioni ortodontiche.