Uno studio di Joris Lammers, Janka Stoker e A. Stapel è stato messo in evidenza come il Potere influenza il comportamento delle persone. In particolar modo nella formazione di stereotipi.

I ricercatori hanno suddiviso il concetto di potere in due aspetti. Il primo quello del Potere Personale (sentirsi indipendenti dall'influenza altrui) ed il secondo quello del Potere Sociale (la capacità di influenzare gli altri).

Un'esempio di Potere Personale è quello dell'artista di successo, che si sente in grado di realizzare le sue opere senza rifarsi ai lavori degli altri, esprimendo liberamente se stesso.

Un'esempio di Potere Sociale è il manager di successo capace di influenzare le decisioni di colleghi e concorrenti.

I ricercatori hanno scoperto che Il Potere Personale stimola l'indipendenza e l'autonomia nell'individuo, portando la persona ad avere maggiori stereotipi. Mentre il Potere Sociale stimola l'interdipendenza (il manager ha comunque bisogno degli altri) portando, quindi, ad una riduzione degli stereotipi in quanto gli è richiesto un maggiore sforzo nel relazionarsi con gli altri.

Secondo questo studio coloro che si percepiscono più indipendenti e autonomi tendono, quindi, ad avere un pensiero sociale e relazionale più semplice e stereotipato. Coloro i quali si sentono maggiormente interdipendenti (in relazione con gli altri e almeno in parte dipendenti dalle loro azioni) hanno una visione meno stereotipata, in quanto più abituati ad individuare le caratteristiche personali degli altri.

Entrambe le tipologie di potere influenzano in egual misura quel tipo di comportamento che stimola il raggiungimento dei propri risultati e l'impegno fiducioso nell'ottenere ciò che si desidera. In altre parole le persone con minor potere tendono ad essere più sfiduciate nel raggiungimento dei propri obiettivi rispetto a quelle più "potenti".

Se prendiamo in esempio la politica, applicando questa visione del potere, dovremmo dedurre che coloro che sono incentrati più su di sè (Potere Perosnale) tendono ad avere una visione della società più stereotipata. Coloro che hanno una prospettiva più sociale (Potere Sociale e quindi interdipendenza) avranno una visione della società meno stereotipata.

In entrambi i casi avremo politici che lotteranno in maniera effervescente per l'ottenimento dei loro risultati

 

fonti: Differentiating sociale and personal power, di Joris Lammers, Janka Stoker e A. Stapel. Psychological Science, dicembre 2009