Visita Medicitalia per info su Dr. Claudio Lalla, Psicologo, Psicoterapeuta. Trova telefono, indirizzo dove riceve, patologie trattate e curriculum.

Attenzione: l'iscritto non si collega da più di sei mesi, i dati potrebbero essere non aggiornati.

Dr. Claudio Lalla

Psicologo, Psicoterapeuta

Specialista in:

0 Consulti

0 Recensioni

Feed Rss Rss

Scheda vista 5.233 volte

0 News/Blog
0 Articoli
0 Speciali Salute
Indice di attività:
8% attività +8
0% attualità +0
0% socialità +0
Secondo Centro di Psicoterapia Cognitiva

Via degli Scipioni 237 - 00100 Roma (RM) - Mappa

12.4655061 41.9104085

Vedi dettagli

Informazioni professionali

Laureato in Psicologia nel 1977 presso la sapienza . Iscritto all'Ordine degli Psicologi della Regione Lazio.

Verifica dati su PSY.it »

Curriculum vitae





CLAUDIO LALLA
Laureato in Medicina e in Psicologia presso l'Università "La Sapienza" di Roma,  si è specializzato in psicoterapia a orientamento psicoanalitico, psicoterapia cognitivo-comportamentale, terapia familiare, medicina psicosomatica  e ipnosi clinica. E' socio didatta della Società Italiana di Terapia Cognitiva e Comportamentale. Ha pubblicato vari articoli e alcuni libri, fra cui...

Leggi tutto

"Verso una sintesi fra cognitivismo e psicoanalisi" e "La teoria valoriale dei disturbi di personalità".
 




Si dedica da trent'anni alla cura dei disturbi mentali.
Il disturbo di attacchi di panico, l’agorafobia, il disturbo d’ansia generalizzato, la fobia sociale, le fobie specifiche, il disturbo ossessivo-compulsivo, la depressione e i disturbi di personalità rappresentano gli attuali campi di maggior intervento clinico e di ricerca.





Titoli acquisiti
•  Laurea in Psicologia - indirizzo applicativo - conseguita il 23 Settembre 1977 presso l'Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, con voto 110/110 e lode ;
•  frequenza e superamento degli esami del 1° e del 2° corso di insegnamento organizzati nell'anno 1983 dall'Associazione Medica Italiana per lo Studio dell'Ipnosi (A.M.I.S.I.);
•  frequenza negli anni accademici 1983 e 1984 e superamento delle relative prove d'esame del Corso Biennale di Formazione in Medicina Psicosomatica, promosso dalla Società Italiana di Medicina Psicosomatica con il patrocinio del Ministero della Sanità presso l'Università di Roma “La Sapienza”;
•  frequenza e completamento di un Training di Formazione in Psicoterapia Comportamentale e Cognitiva organizzato dalla Società Italiana di Terapia Comportamentale e Cognitiva (S.I.T.C.C.) e acquisizione, dopo il superamento dell'esame finale in data 13/10/1987, della qualifica di Socio ordinario della SITCC ;
•  frequenza dal 1982 al 1988 e superamento dell'esame conclusivo del Corso quadriennale di Formazione in Psicoterapia Relazionale tenuto presso l'Istituto Italiano di Psicoterapia Relazionale di Roma;
•  frequenza del Corso di Specializzazione quadriennale in Psicologia Clinica e Psicoterapia ad orientamento Psicoanalitico, organizzato dalla Società di interventi e Ricerche in Psicologia Applicata (S.I.R.P.A.) e superamento definitivo in data 21/06/1987 delle relative prove d'esame;
•  iscrizione all'Ordine degli Psicologi del Lazio dal 17/12/1993;
•  con delibera n.126 dell'11/11/1994 il Consiglio dell'Ordine degli Psicologi del Lazio consente in via definitiva e permanente l'esercizio dell'attività psicoterapeutica;
•  acquisizione nel 1999 della qualifica di Socio Didatta della Società Italiana di Terapia Comportamentale e Cognitiva (S.I.T.C.C.);
•  laurea in Medicina e Chirurgia, conseguita presso l'Università da Roma “La Sapienza” in data 29/10/2002 con voto 102.00/110;
•  abilitazione alla professione di medico-chirurgo, conseguita presso l'Università di Roma “La Sapienza” nel mese di novembre dell'anno 2002 con voto 104.00/110.
•  Iscrizione all'Albo Professionale dei Medici-Chirurghi della provincia di Roma dal 14/01/2003 con n. d'ord. 52142.
•  Conseguimento, il 21 settembre 2008, del Certificate of Attendance for level I del training in EMDR.
 
Attività professionale
•  Esercizio della psicoterapia cognitiva da 25 anni.
•  Nel 1996 fonda insieme ad altri psicoterapeuti il Terzo Centro di Psicoterapia Cognitiva.
•  Come socio didatta della SITCC conduce training quadriennali di perfezionamento in psicoterapia cognitiva.
•  Attualmente ha affiancato all'attività psicoterapeutica e a quella didattica la conduzione di corsi per l'apprendimento della pratica della mindfulness , secondo il programma di rilassamento e riduzione dello stress formulato da Jon Kabat-Zinn.
 
Relazioni a congressi e convegni
•  “Sistema interpersonale e intrapersonale: quale rapporto?”, al I Convegno del Centro per la Psicoterapia della Coppia e della Famiglia, svoltosi a Perugia dal 14 al 16 Giugno 1985.
•  “Interpretation of Dreams and Constructivist Psychotherapy”, all'Eighth Interantional Congress on Personal Construct Psychology, svoltosi ad Assisi dal 2 al 7 Agosto 1989.
•  Relazione sull'interpretazione cognitiva dei sogni condotta il 17 marzo 1990 nell'ambito del seminario per esperti “Il sogno nella psicoterapia cognitiva”, organizzato dal 1° Centro di Psicoterapia Cognitiva di Roma.
•  “Per la costruzione della relazione terapeutica”, nel simposio “Significato, vicissitudini e utilizzazione della relazione clinica in psicoterapia cognitiva” al VI Congresso Nazionale della Società Italiana di Terapia Comportamentale e Cognitiva, svoltosi a Siena dal 27 al 29 Settembre 1992.
•  “Come funzionano le metafore terapeutiche” nel Simposio “L'uso della metafora e del pensiero non convenzionale in psicoterapia” al VII Congresso Nazionale della Società Italiana di Terapia Comportamentale e Cognitiva svoltosi a Lugano dal 13 al 15 Ottobre 1994.
•  “L'intolleranza verso la coscienza dell'evento temuto come fattore patogenetico centrale del Disturbo Ossessivo-Compulsivo”, presentata al IX Congresso Nazionale della SITCC, svoltosi a Torino dal 13 al 15 Novembre 1998.
•  “La gestione della relazione terapeutica nei diversi disturbi di personalità”, presentata al IX Congresso Nazionale della SITCC, svoltosi a Torino dal 13 al 15 Novembre 1998.
•  “Il Disturbo Ossessivo-Compulsivo come analogo psicopatologico delle malattie autoimmuni”, presentata con il dott. A. Pinto nel simposio “Il disturbo Ossessivo-Compulsivo: verso una comprensione del modello clinico”, svoltosi al X Congresso Nazionale della Società Italiana di Terapia Comportamentale e Cognitiva, svoltosi a Orvieto dal 16 al 19 Novembre 2000.
•  “Il ruolo di autoantigene mentale svolto nel DOC dalla coscienza dell'evento temuto”, al Convegno della SPR-Italia, Sezione Italiana della Society for Psychotherapy Research, svoltosi a Roma i giorni 1 e 2 Dicembre 2000.
•  “Comprensione e terapia del Disturbo Ossessivo-Compulsivo come equivalente mentale delle malattie autoimmuni” presentata con il dott. A Pinto e la dott.ssa S. Cuffaro nella sessione tematica “Ricerca sul processo – esito” del III Convegno Nazionale della Sezione Italiana della Society for Psychotherapy Research, svoltosi a Palermo dal 18 al 21 Ottobre 2001.
•  “Disegno e risultati di una ricerca condotta sul DOC a partire dall'ipotesi che la sua versione a basso insight rappresenti l'equivalente mentale delle malattie autoimmuni”, presentata con il dott. A. Pinto nel simposio “Disturbo Ossessivo-Compulsivo: dalla progressione nella conoscenza al potenziamento della cura”, svoltosi all'XI Congresso Nazionale della Società Italiana di Terapia Comportamentale e Cognitiva svoltosi a Bologna dal 19 al 22 Settembre 2002.
•  “Deprimere le difese verso la coscienza dell'evento temuto: un modo nuovo ed efficace di curare il DOC” nel simposio “Disturbo Ossessivo-Compulsivo: dalla progressione nella conoscenza al potenziamento della cura”, svoltosi all'XI Congresso Nazionale della Società Italiana di Terapia Comportamentale e Cognitiva svoltosi a Bologna dal 19 al 22 Settembre 2002.
•  Il DOC come sindrome da perdita di tolleranza verso proprie forme di pensiero” nel simposio “Il Disturbo Ossessivo-Compulsivo grave: aspetti teorici, epidemiologici e terapeutici”, svoltosi al XII Congresso Nazionaledella Società Italiana di Terapia Cognitiva e Comportamentale svoltosi a Verona dal 22 al 24 Ottobre 2004.
•  “Understanding and treating obsessive-compulsive disorder as mental equivalent of autoimmune diseases” presentata con il dott. A. Pinto nella Paper Session “Disorders, Psychodiagnostics”, svoltasi nel 35° Congresso Internazionale della Society for Psychotherapy Research svoltosi a Roma dal 16 al 19 giugno 2004.
 
Traduzioni
•  Saggio di J.F. Rychlak “L'opposizione fra il modello lockiano e quello kantiano nel campo della psicopatologia”, apparso su “Le teorie cognitive dei disturbi emotivi”, a cura di F. Mancini e A.Semerari, Roma, La Nuova Italia Scientifica, 1990.
•  Saggio di L. E. O'Connor e J. Weiss “Psicoterapia per Dipendenza da Sostanze: un'applicazione della Control Mastery Theory”, apparso su Psicoterapia, n° 8, 1997.
 
Articoli apparsi su riviste
•  “La guarigione come processo cognitivo”, Psicobiettivo, n° 2, 1993.
•  “Prospettive cognitive sulla mente inconscia”, Psicobiettivo, n° 2, 1995.
•  “Matematica della cognizione”, Psicoterapia, n° 2, 1995.
•  “Geometrie della cognizione”, Psicoterapia, n° 6, 1996.
•  “Come funzionano le metafore terapeutiche ?”, Psicobiettivo, n° 2, 1996.
•  “Verso una teoria cognitiva del Disturbo Ossessivo-Compulsivo”, Psichiatria e Territorio, n° 1, 1998.
•  “Per una teoria cognitiva sulla patogenesi e la cura del Disturbo Ossessivo-Compulsivo”, Psicoterapia, n° 12, 1998.
•  “Sul dialogo socratico in psicoterapia”, Psicoterapia, n° 13, 1998.
 
Saggi apparsi in libri
•  “Per la costruzione della relazione terapeutica”, in G.Sacco e L.Isola (a cura di), “La relazione terapeutica nelle terapie cognitive”, Roma, Melusina, 1992.
•  “Idee per una interpretazione costruttivista dei sogni”, in A. Semerari (a cura di), “Il sogno in psicoterapia cognitiva”, Roma, Melusina, 1992.
•  “La promozione della funzione metacognitiva attraverso l'uso delle tecniche cognitive standard”, in A. Semerari (a cura di ), “Psicoterapia cognitiva del paziente grave”, Milano, Raffaello Cortina Editore, 1999.
 
Libri pubblicati come unico autore
•  “Verso una sintesi fra cognitivismo e psicoanalisi. Teoria e tecnica del lavoro psicoterapeutico”, Milano, Franco Angeli, 1996.
•  “La teoria valoriale dei disturbi di personalità. Modelli patogenetici, strategie psicoterapeutiche, procedure d'intervento", Milano, FrancoAngeli, 2008.
 
Traduzioni pubblicate all'estero
Il saggio “La promozione della funzione metacognitiva attraverso l'uso delle tecniche cognitive standard” è stato tradotto in spagnolo e pubblicato insieme al libro, “Psicoterapia cognitiva del paziente grave” dalla casa editrice Editorial desclée de Brouwer, S.A., 2002.
 
Fattore di impatto
•  La relazione congressuale “Interpretation of Dreams and Constructivist Psychotherapy” è stata citata da ANTONIO SEMERARI (1991), in “I processi cognitivi nella relazione terapeutica”, La Nuova Italia Scientifica, Roma.
•  La relazione congressuale “Per la costruzione della relazione terapeutica” è stata citata da ANTONIO SEMERARI (1991), in “I processi cognitivi nella relazione terapeutica”, La Nuova Italia Scientifica”, Roma.
•  Il saggio “Per la costruzione della relazione terapeutica” è stato citato da CARLO PERRIS (1996), in “Le sindromi dissociative”, in Bara B., ed., “Manuale di Psicoterapia Cognitiva”, Bollati Boringhieri,Torino.
•  L'articolo “Idee per una interpretazione costruttivista dei sogni” è stato citato da GIORGIO REZZONICO (1996), in “Sogni e stili relazionali: sul palcoscenico dopo il terapeuta”, in Rezzonico G. e Ruberti S., eds., “L'attaccamento nel lavoro clinico e sociale”, FrancoAngeli, Milano.
•  L'articolo “Prospettive cognitive sulla mente inconscia” è stato citato da FRANCESCO MANCINI (1996), in Bara B., ed., “Manuale di Psicoterapia Cognitiva”, Bollati Boringhieri, Torino.
•  L'articolo “Matematica della cognizione” è stato citato da FRANCESCO MANCINI (1996), in Bara B., ed., “Manuale di Psicoterapia Cognitiva”, Bollati Boringhieri, Torino.
•  L'articolo “Sul dialogo socratico in psicoterapia” è stato citato da ANTONIO SEMERARI (2000) in “Storia, Teorie e Tecniche della Psicoterapia Cognitiva”, Laterza, Bari.
•  L'articolo “Per una teoria cognitiva sulla patogenesi e la cura del Disturbo Ossessivo-Compulsivo” è stato citato da GIOVANNI LIOTTI (2001) in “Le opere della coscienza”, Raffaello Cortina Editore, Milano.
•  L'articolo “Come funzionano le metafore terapeutiche” è stato citato da AURELIANO PACCIOLLA (2003) in Pacciolla A. e Natoli N., ed., “Metafora e psicologia”, Laurus Robuffo, Roma.
•  Il saggio “La promozione della funzione metacognitiva attraverso le tecniche cognitive standard” è stato citato nel testo di SANDRA SASSAROLI, ROBERTO LORENZINI e G. MARIA RUGGERO (2006) “Psicoterapia cognitiva dell'ansia”, Raffaello Cortina Editore, Milano.
•  Il libro “Verso una sintesi fra cognitivismo e psicoanalisi” è stato citato da:
•  FRANCESCO AQUILAR (1988), “Psicoterapia cognitivo-attaccamentale concreta: principi generali e applicazioni specifiche per le fobie e il panico”, di Francesco Aquilar ed Emmanuele Del Castello (a cura di), “Psicoterapia delle fobie e del panico”, FrancoAngeli, Roma, 1988.
•  GIANFRANCO GRAUS e GIORGIO DE ISABELLA (1998), “Integrazione: le esperienze e il contributo cognitivista”, Quaderni di Psicoterapia Cognitiva, n° 2;
•  MICHELE PROCACCI e ANTONIO SEMERARI (1998), “Il senso di non appartenenza e non condivisione in alcuni disturbi di personalità: modello clinico e intervento psicoterapeutico”, Psicoterapia, n° 12;
•  ANTONIO SEMERARI (2000) “Storia, Teorie e Tecniche della Psicoterapia Cognitiva”, Laterza, Bari.
Inoltre il libro è stato recensito da:
•  MARCO CASONATO, sul n° 6-7 di Psicoterapia, ottobre-dicembre 1996;
•  MICHELE PROCACCI, sul n° 8 di Psicoterapia, gennaio-marzo 1997;
•  LUCIA TOMBOLINI, sul n° 1 di Psicobiettivo, aprile 1997.
•  ANTONIO PINTO, sul n° 6 di Psicoterapia Cognitiva, marzo 2000.
•  Il libro "La teoria valoriale dei disturbi di personalità" è stato recensito da SALVATORE CRINO sul sito della Sezione Campana della SITCC il 21 novembre 2008".



Sito web

Attività su Medicitalia

Il Dr. claudio lalla è specialista di medicitalia.it dal 2011.