Utente 576XXX
Buonasera, ho 25 anni e volevo sottoporvi il mio problema.
Purtroppo è da qualche periodo che avverto delle palpitazioni improvvise.
Ho fatto un ecg ed è risultato tutto nella norma, c'era solo la segnalazione "Cardiopalmo", avendo circa 85 battiti al minuto.
Ho anche fatto le analisi del sangue e il mio medico ha riscontrato una forte carenza, dicendomi appunto che le palpitazioni molto probabilmente dipendono da questa carenza. Sto quindi facendo una cura di ferro.
Purtroppo è un periodo molto stressante (sto preparando la tesi) e spesso avverto queste palpitazioni, soprattutto dopo i pasti o quando mi alzo di scatto dal letto.
La mia domanda è: è vero che la carenza di ferro può portare a questi fenomeni?
Può essere anche lo stress la causa di queste palpitazioni?
Sono anche spesso stanca e ultimamente non riesco neanche più a riposare la notte (spesso mi sveglio improvvisamente con queste palpitazioni)
Vi ringrazio per l'attenzione.
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
stress emotivi e carenza di ferro sono le principali cause di tachicardia nei soggetti giovani come lei.
Stia tranquilla, il ritorno alla normalità determinerà anche la riduzione o la completa assenza di battiti anomali o veloci.
Saluti