Utente 133XXX
salve, ho 44 anni e un figlio di 7. sono 5 anni che proviamo ad avere un secondo figlio, ma niente. Mia moglie è sana, con ovulazione regolare.Mi sono sottoposto a tanti esami ed ho cambiato diversi medici,mi sto imbottendo di medicinali, ma non risolvo il problema.
Ultimo spermiogramma:fluidificazione completa;viscosità lievemente aumentata; ph 7.7;volume 1.8; vitalità 50%; nemaspermi 21.0; totali 37.8; mobilità progr rapida 10%; mobilità lenta 15%; non progressiva 15%; immobili 60%.Morfologia 27% normali,agglutinazioni assenti, esame prostatico tutto nella norma, markers prostata 8.8, vescicoli seminali fruttosio 410 mg/dl; epididimo alfa-glicosidasi 19 mu/ml; decon test: spermatozoi non decondensati 52%; spermar test IgG assenti; TUNEL ASSAY cellule esaminate 503,frammentazione totale del DNA 19.6%.
Esame svolto il 10 ottobre 2009.
il ginecologo di mia moglie mi ha già sottoposto al Gonal F terapia per tre mesi, con leggero miglioramento, ma non efficace, per cui ci ha consigliato di fare una tecnica di fecondazione. Il mio andrologo mi ha prescritto MENAGEN 75, ANDROGEL bustine, ZIBREN 500, CARNITENE 2 gr per tre mesi e poi FLUIMUCIL 600 capsule per 10 giorni. Esami ormonali FSH 2.58; LH 3.16; estradiolo 29; PROLATTINA 65.70 (potrebbe essere questo il problema?); testosterone 6.28.
Inutile dirle che mi sento molto scoraggiato, non so se sia il caso di sottoporsi direttamente alla tecnica oppure tentare quest'altra chance di cura. i medici dicono che la mia non è una situazione drammatica, visto anche che ho già un figlio e una gravidanza precedente abortita a 40 giorni. Però nonostante questo cauto ottimismo, io mi bombardo di medicina, ma non ottengo quello che desidero. Cosa pensa? Vorrei avere un parere gentilmente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente, una prolattina aumentata di così poco è difficile che sia causa di infertilità, il suo problema è fondamentalmente nella cinetica degli spermatozoi, le conviene seguire i consigli di un andrologo in quanto qualora la terapia non dia risultati allora può essere indicata una fecondazione assistita
[#2] dopo  
Utente 133XXX

Iscritto dal 2009
la ringrazio per la risposta, ma la mia domanda è, il problema di cinetica potrebbe risolversi con questa nuova terapia di menegon per tre mesi, visto che ho già usato il gonal f per tre mesi?
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
non le so dire, il menagon dovrebbe aumentare il numero degli spermatozoi, e per tanto umentare le possibilità di una gravidanza
[#4] dopo  
Utente 133XXX

Iscritto dal 2009
ma il numero non è così basso, e poi ci sono stati altri spermiogrammi con numeri tipo95.0 milioni, ma comunque si riscontrava il problema della motilità che risultava del 15% lineari rapidi e immobili 50 %.
Per intenderci se faccio questa cura aumento il numero ma posso anche non migliorare la motilita?
[#5] dopo  
Utente 133XXX

Iscritto dal 2009
no, scusi, le scrivo questo anche perchè, se ci fosse stato un referto drammatico, allora uno se ne sarebbe fatto una ragione, ma poichè tutti i dottori da cui sono stato, mi dicono che è una situazione che puo guarire anche da sola o con qualche aiutino, mi chiedo come mai tutti questi aiutini che sto dando medicalmente, non mi risolvono questa mia disfunzione?
[#6] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
caro utente io non avendola visitata non posso giudicare la terapia, pertanto le posso dire che però il menagon ha tale funzione,si infatti il suo problema non è tanto quello del numero, ma più nella motilità
[#7] dopo  
Utente 133XXX

Iscritto dal 2009
gentile dottore, capisco che giustamente lei non mi ha visitato e quindi non può giudicare una terapia di un altro medico, ma le garantisco che io non cerco di fare il processo a nessuno.
Quello a cui vorrei trovare una risposta è quanto: come lei stesso dice il mio problema non è numerico ma riguardante la motilità, ragion per cui io potrei avere anche un numero impressionante di spermatozoi, ma ciò non risolverebbe il loro scarso o assente movimento.
Il menagon quindi porterà ad aumentare il loro numero, e questo si è capito, ma esiste un modo, una terapia, un farmaco che li aiuta a muoversi?
Se il menagon li aumenta, allora i farmaci che ci ha dato da fare contemporaneamente, ossia ANDROGEL,ZIBREN,CARNITENE per tre mesi e FLUIMUCIL solo per 10 giorni, dovrebbero servire, allora, per aumentare la motilità?
Giusto?
[#8] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
caro utente il fatto che non si muovono può dipendere da varie cose, ad esempio un epididimite... che andrebbe trattata con antibiotici ad esempio, sicuramente il carnitene essendo un antiossidante può migliorarre la qualità dello sperma
[#9] dopo  
Utente 133XXX

Iscritto dal 2009
Forse con questa sua risposta si sta aprendo uno spiraglio! Tutto è cominciato perchè avvertivo un senso di calore ai testicoli con dolore e gonfiore. Fatta una vista si è trovata una specie di fibrosi, ossia un noduletto sul testicolo, vicino al dotto, ritenuta però non agente causa del mio problema, risulta infatti circoscritta e periodicamente la controllo e non subisce mutazioni. Lei parla di Epididimite, spesso nei vari controlli ho sentito dire "epididimo in sede", che vuol dire, che non ho questa patologia? Tra l'altro ogni volta che vado dall'andrologo faccio l'esplorazione rettale alla prostata (tutto ok dopo che risultata ingrossata, l'ho curata)e mi faccio l'ecografia testicolare e della vescica. Se avessi avuto l'epididimite, potrebbe penso non essere passata inosservata, giusto?
Il dottore parla di "infertilità monogonadotropica".
Che vuol dire?
Non le nascondo che ancora adesso, a volte, avverto qualche fitta al testicolo sinistro con relativo dolore nella parte più alta sopra al testicolo.
l'idea che un semplice antibiotico potrebbe guarirmi mi manda su di giri! Lei che pensa?
[#10] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
non vorrei sembrare banale ma non avendola visitata ci si deve fidare delle valutazioni del collega