Utente 133XXX
salve,
sono un ragazzo di 24 anni fumatore(max 10 al di) 180 per 70 kg, ho ripreso ultimamente attività fisica (palestra)dopo un anno di inattività,durante il secondo allenamento ho avuto un malore, mi spiego meglio: durante il riposo dopo aver svolto un esercizzio(senza sforzarmi particolarmente) ho avuto una fitta al petto(parte sinistra di un secondo di durata) e subito dopo un informicolamento della parte sinistra del corpo, il battito cardiaco era molto basso(credo anche sotto i 60 battitti al minuto), dopo di che impaurendomi il batitto si è notevolmente accellerato.Dopo un paio di minuti stavo di nuovo bene. Cosa può essere stato? inoltre mi sono accorto che durante lo sforzo fisico il battitto cardiaco si aggira tra gli 80 e 90 battitti al minuto e appena termino lo sforzo i battiti aumentano anche fino a 120 battiti al minuto, è normale? Inoltre è da circa un mese che soffro di piccole fitte al petto sempre nella zona sinistra del petto, cosa può essere? Nei mesi di luglio e agosto mi sono sottoposto a ECG sotto sforzo e a riposo e ECOCARDIOGRAMMA antrambi con esiti negativi.Mi consigliate di fare altri controlli? Spero di essere stato esaustivo.
aspetto vostre risposte
cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
è fisiologico l'incremento della frequenza cardiaca subito dopo uno sforzo fisico, mentre per quanto riguardo i suoi dolori toracici, essi potrebbero essere molto probabilmente di natura osteomuscolare e connessi all'attività fisica svolta.
Se dovessero persistere, nonostante l'allenamento, sarebbe utile consultarsi con il curante.
Saluti