Utente 135XXX
Gentili medici... sono una "ragazza" di 42 anni che nell'aprile del corrente anno ha affrontato un intervento maxillo facciale su consiglio del mio odontoiatra, specialista in ortognatodonzia, coadiuvato da un chirurgo maxillo-facciale. La diagnosi consisteva in una dismorfia scheletrica bimascellare, che mi ha portato, dopo circa un anno di contenimento ortodontico, per il corretto allineamento dei denti, ad una osteotomia correttiva mandibolare e mascellarare superiore (scrivo prendendo spunto dalla lettera di dimissioni dell'ospedale. Sono passati quasi otto mesi dall'intervento e a giorni toglierò finalmente l'apparecchio, ma questa gioia è un po' smorzata dal fatto che non ho ancora riacquistato la sensibilità al labbro inferiore, mentre al mento sento, toccandomi, un formicolio. A questo punto vi chiedo...ma i tempi di ripresa sono così lunghi o devo pensare che qualcosa non è andato bene e non riacquisterò mai più la completa sensibilità e mobilità del labbro inferiore? Aspetto con ansia le vostre risposte...grazie!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
12% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
gent Sig.ra
ne parli con il chirurgo che l'ha operata per chiedere dei tempi di recupero e la sua idea.
per quel che posso dirle è che effetttivamente sono un pò lunghi e il recupero che sino ad ora c'è stato non sembra permettere un grande ottimismo, per cui probabilmente si deve aspettare la permanenza di un'alterata sensibilità
solitamente dopo i 6 mesi si è stabilizzata la situazione e a lei sono già passati
cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Antonio Maria Miotti
28% attività
0% attualità
12% socialità
UDINE (UD)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Gent.ma Sig.ra,
oltre a quanto già suggeritoLe, è opportuno monitorare la situazione oggettivamente, mediante una valutazione strumentale neurofisiopatologica (potenziali evocati, blink reflex, elettromiografia,...) che lo stesso chirurgo o il Suo Medico di Medicina Generale potranno prescriverLe.
Cordiali saluti