Utente 783XXX
Salve,
sono un ragazzo di 30 anni. Sono magro e faccio una vita sedentaria (lavoro al computer da casa). Premetto elencando una serie di sintomi che non so se possano esser collegati, ma li elenco per sicurezza:
1) soffro da anni di un dolore intermittente (qualche volta durante la giornata, specialmente al mattino) al basso addome destro, che in quei momenti sento gonfio e rigido. E' facilmente avvertibile se mi stendo incurvandomi all'indietro (lo iniziai a notare sulla panca per gli addominali)
2) ho effettuato visita chirurgica che ha appurato non trattarsi di appendicite (dovrò fare visita gastroenterologica)
3) ho una pancia esageratamente gonfia, sono piuttosto magro ma la pancia è esageratamente rotonda (però se contraggo i muscoli si vedono i muscoli addominali, quindi è proprio gonfia, per intenderci.. non ho rotoli di grasso)
4) una decina di giorni fa dopo aver fatto sesso ho avvertito un leggero fastidio al pene a destra, per varie ore ed ad intermittenza e lievemente in zone intorno (testicolo dx ed inguine), oramai si è affievolito al punto di non sapere nemmeno se lo avverto realmente o mi sto fissando..

Il problema per cui vi scrivo è che da circa una settimana ho un dolore mediamente acuto nella zona addominale in basso a sinistra (all'incirca 4/5 dita a sinistra e 4/5 dita in basso rispetto all'ombelico). Il dolore lo sento solo toccando. Mi basta sfiorare con la mano per avvertirlo. Penso sia simile al dolore che si ha quando si preme su un livido. All'esterno non ci sono segni.
Speravo passasse nel giro di un paio di giorni ma è rimasto esattamente com'era. Sono fuorisede (a Roma) per cui ho un po' di problemi logistici per fare visite e cure, probabilmente verso gennaio farò dei controlli nella mia regione di residenza per appurare il dolore a destra elencato all'inizio, ed anche questo se sarà ancora presente.
Siccome dovrò aspettare ancora vari giorni per esser visto da uno specialista, e nel frattempo il dolore è rimasto com'era, e visto che l'unico che potrà visitarmi nel frattempo sarà il mio medico di base che però si limita a prescrivere esami dagli specialisti, vorrei avere un parere da voi, per iniziare a farmi un'idea su cosa sto avendo, eventualmente tranquillizzarmi o al contrario prendere la cosa più seriamente.

Ripeto purtroppo tra adesso e la visita dallo specialista passerà qualche settimana e nel frattempo potrei avere solo il parere del medico di base di cui oramai mi fido poco..

Scusate se sono risultato prolisso ma volevo specificare bene la situazione da subito.

Grazie e cordiali saluti.




Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
La sintomatologia addominale potrebbe essere compatibile con una sindrome dell' intestino irritabile, mentre per il problema penieno credo oppurtuno sentire il suo medico in caso di persistenza della sintomatologia.Auguri!
[#2] dopo  
Utente 783XXX

Iscritto dal 2008
Grazie per la risposta, però ciò per cui vi scrivo è avere informazioni sul dolore addominale a sinistra.

Grazie e ricambio gli auguri.
[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Anche questo dolore potrebbe essere legato alla patologia di cui le parlavo, tuttavia in presenza di dolore addominale persistente è indicata una visita in pronto soccorso.