Utente 125XXX
Gentilissimi Dottori, ho eseguito una Rm A.T.M. bilaterale, poichè avevo sempre dolori alla mandibola e l'otorinolaringoiatra mi ha detto di fare una risonanza magnetica.Poi ho portato l'apparecchio ai denti per quasi due anni,senza esiti positivi.Ed ora mi hanno consigliato un byte per evitare di aggravare il problema.
Dall'esito della rm, è risultato che ho un abnorme escursione dei condili mandibolari alle prove dinamiche.I menischi appaiono sostanzialmente normo-conformati senza evidenti alterazioni di segnale.
Il polo posteriore del disco meniscale è posto anteriormente al condilo mandibolare (tra le 9 e le ore 10) configurando, bilateralmente, una lussazione anteriore di 2° riducibile a bocca aperta. Cosa potrei fare di concreto per risolvere il mio problema, ho spesso dolori che si irradiano alla tempia, all'orecchio,all'occhio, e quando sbadiglio mi si tappa spesso l'orecchio.Ora sto in gravidanza, ma in seguito vorrei intervenire. Io abito a Termoli, a chi mi potrei rivolgere? Non importa se lontano,l'importante è che sia un ottimo centro dove risolvere il mio problema.Vi ringrazio anticipatamente per la vostra risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Perugini
20% attività
4% attualità
0% socialità
VITERBO (VT)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Da quello che si evince sembra esserci una ICD (incoordinazione condilo-discale) associata ad una lassità legamentosatemporo-mandibolare. L'escursione condilare aumentata è bilaterale? Sono presenti rumori articolari durante i movimenti della bocca? Per eseguire una visita della funzionalità mandibolare per il centro di riferimento può recarsi presso la Struttura Ospedaliera presso la quale lavoro - Ospedale Belcolle Viterbo o Clinica Parioli Roma
[#2] dopo  
Dr. Giorgio Novelli
20% attività
0% attualità
0% socialità
MONZA (MB)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2009
Sembrerebbe l'inizio di una dislocazione del disco articolare.
Il mio consiglio è una valutazione gnatologica ed una terapia funzionale.
In alcuni casi può giovare in ausilio alla terapia descritta l'artrocentesi (generalmente se c'è limitazione funzionale) quando la terepia conservativa non funziona.
Cerchi un riferimenti sui siti delle varie società specilaististiche di ch maxillo facciale o Ortognatodonzia
[#3] dopo  
Dr. Carmine Taglialatela Scafati
24% attività
0% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
Gentile utente, mi sembra di avere capito che lei è affetta da una dislocazione anteriore dei menischi articolari a livello delle ATM, che vengono ricatturati quando apre tutta la bocca. Le cause sono molteplici e bisognerebbe valutare la tipologia facciale in riferimento soprattutto alla classe dento scheletrica. Non ho però, capito bene se i suoi condili traslano più del normale; ciò potrebbe comportare una loro lussazione con il rischio di rimanere a bocca aperta. Lei però non ha riferito tale sintomo. Al contrario invece,la dislocazione anteriore dei menischi articolari, comporta una difficoltà ad aprire la bocca, provocando un rumore di schiocco quando si riesce a superare l'ostacolo (ricattura del menisco). La terapia è varia, sia medica che chirurgica e dipende soprattutto dalla causa dei suoi problemi. Personalmente mi interesso di tali problematiche. Mi trovo a Napoli e lavoro alla ASl NA 2 c/o Presidio Ospedaliero S. Maria delle Grazie di Pozzuoli.
[#4] dopo  
Utente 125XXX

Iscritto dal 2009
Salve a tutti,grazie mille per le risposte.Ora sono in dolce attesa,appena sarà possibile verrò a fare un consulto.