Utente 115XXX
Buongiorno,
nel Gennaio del 2009, a causa di un comune stato influenzale, il mio medico di base mi ha prescritto una cura antibiotica di 5 gg di ACTIRA. Nei primi giorni di somministrazione tutto nella norma, ma con il passare dei giorni avvertivo un forte stato di agitazione, attacchi di panico, tachicardia, capogiri. Non ho dato molto peso a questi sintomi, avendo avuto un periodo di D.A.P. con i quali ho imparato a convivere. Ho attribuito tutto proprio a questo.
Quest' estate, a causa dell'acne, mi è stato somministrato il TETRALYSAL dalla mia dermatologa, ma praticamente dopo la prima e la seconda pastiglia ho avuto gli stessi sintomi.
Pochi giorni fa di nuovo influenza e di nuovo antibiotico (ACTIRA) e di nuovo stessi sintomi...
Ci puo' essere una componente allergica che mi crea queste tipo di reazioni oppure è dovuto al mio disturbo di ansia che mi porta a fissarmi sugli effetti del farmaco? Vorrei specificare che prima di aver preso questi farmaci, in tutte e tre le situazioni non avevo assolutamente periodi particolarmente agitati e ne di stress che mi potessero portare ad avere DAP e che non ho mai avuto paura di prendere farmaci per eventuali reazioni allergiche.

Grazie anticipatamente.
[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile utente
si tratta di un antibiotico fluorochinolonico, questi antibiotici sono in pratica dei neurofarmaci ed è per questo motivo che alcuni pazienti possono avere disturbi nervosi
[#2] dopo  
Utente 115XXX

Iscritto dal 2009
Si, infatti è proprio il mio sistema nervoso che ha avuto qualche problema... Piano piano con il passare dei giorni sta passando e sto avendo sempre meno scariche di ansia. Quanti giorni ci vogliono più o meno per smaltire questo antibiotico?
[#3] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
per quanto riguarda gli effetti calcoli circa una settimana
[#4] dopo  
Utente 115XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio molto per la delucidazione. Mi sta tornando quella paura addosso, quei disturbi ansiosi tipici e ho paura che si protraggano nel tempo come purtroppo mi è successo in precedenza... Sono felice pero' perche' fino ad ora (facendo i dovuti scongiuri), sono riuscito a non fargli prendere il sopravvento su di me, stando sul posto di lavoro e continuando a fare cio' che facevo prima... Ma possibile che l' influenza su di me abbia sempre questi strascichi?
[#5] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Si è possibile