Utente 148XXX
Egregi dott., sono stato sottoposto ad un intervento di bypass aorto-coronarico venti anni orsono. Nel 2008 ho praticato una coronarografia da cui è risultato che il bypass effettuato con la femorale era pervio al 100% e i due retanti erano occlusi ma con sviluppo di circoli collaterali.
Attualmente, all'eta' di 60 anni mi hanno consigliato di effettuare una coronarografia utilizzando quale prova da sforzo l'ecostress farmacologico. Vorrei chiedere cortesemente dopo quante ore dall'esecuzione di tale test posso essere sottoposto alla coronarografia e se debba essere sottoposto al test allergologico allo iodio prima che mi venga iniettato per praticare la coronarografia.

Ringrazio infinitamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enzo Boncompagni
28% attività
0% attualità
12% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Guardi, io farei invece una scintigrafia miocadica da sforzo, test molto più atendibile e senza fastidi collaterali, amico di Salerno. Poi, se positiva, la coronarografia. E' il protocollo. Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 148XXX

Iscritto dal 2010
Vi ringrazio per la risposta