Utente 404XXX
buon giorno

Mia moglie da diverso tempo ha avuto un dolore toracico che gli prende anche sul dorso e quando gli viene, gli viene così forte da non potere respirare.
Il medico curante gli ha prescritto una visit cardiologica.
Il cardiologo k'ha visitata e gli ha fatto un elettrocardiogramma sotto sforzo che è risultato positivo. allora gli ha presscitto una coronarografia che ha fatto in day ospital. Prima di fare la coronarografia gli hanno fatto un ecocuore, da dove è risultato che ha tre valvole insufficienti i parametri sono:
aortica insuffiicienza 1, mitralica insufficienza 2, tricuspide insufficienza 1 mentre quella polmonare va bene.Dalla coronarografia non risulta nulla le arterie sono pulite. Il cardiologo non ha dato nessun farmaco e non gli ha dato nessun farmaco per quando gli viene il dolore. Infatti due giorni fa dopo quindici giorni di questo esame gli è venuto di nuovo il dolore al torace. il cardiologo ha detto che questa insufficienza valvolare potrebbe essere dalla nascita. E giusto non dare nessun farmaco per il dolore? Cosa bisogna fare quando gli viene il dolore? Questa insufficienza è una cosa grave? E' giusto non dare nessuna terapia per queta insufficienza valvolare?
Grazie cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
in assenza di parametri fondamentali come pressione arteriosa, visualizzazione di un ECG e della coronarografia, darle a distanza una indicazione terapeutica è praticamente impossibile vista la complessità del caso. In genere, se la natura del dolore, è di origine cardiaca, è indispensabile effettuare una terapia farmacologica, anche e solo al bisogno. Si rivolga al collega che ha in cura sua moglie, ponendo tali dubbi.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 404XXX

Iscritto dal 2007
grazie molto gentile