Utente 154XXX
GENTILE MEDICO, SONO UNA DONNA DI 35 ANNI CON CICATRICI ATROFICHE,SULLE SPALLE E SUL VISO,LASCIATEMI DA UN'ACUTA ACNE NODULO CISTICA,DURATA DAGLI 11 AI 20 ANNI,UNA FORMA DI ACNE VIOLENTA, CHE HA SCAVATO SOLCHI TIPO GALLERIE. SONO CICATRICI TONDE, PROFONDE E CHIARE. DURANTE LA FASE INFIAMMATORIA HO CHIESTO AIUTO A PIU' DI UNO SPECIALISTA ANDANDO PERSINO ALL'IDI DI ROMA, MA FORSE 20 ANNI FA SEMBRAVA UN CASO IRRISOLVIBILE, POI UN DOTTORE AZZARDO' UNA CURA DI TARGOSID, MEDICINALE ORA USATO SOLO A LIVELLO OSPEDALIERO E DOPO UNA DOSE MASSICCIA, QUESTI TUNNEL SCOMPARVERO, LASCIANDO UN MOSAICO TRISTE ED UNA DONNA PIU' FORTE. VORREI SAPERE I RIMEDI POSSIBILI ED EVENTUALI INTERVENTI CHIRURGICI PER POTER MIGLIORARE L'ASPETTO DELLA PELLE. HO PROVATO LASER, PEELING E INIEZIONI DI OZONO, MA CREDO DI AVER BISOGNO DI UN MIRACOLO. LASCIANDO A DIO I MIRACOLI CONFIDO IN UN CONSIGLIO DATO COL CUORE OLTRE CHE CON LA MENTE. GRAZIE.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

i nostri consigli sono dati con "scienza e coscienza" sempre.

Per quello che chiede ed immaginando soltanto la sua situazione posso dirle e lei potrà immaginarlo, che la "bacchetta magica" non esiste:

ad oggi tutte le terapie per le cicatrici acneiche possono solo migliorare il problema - a volte anche in modo importante - ma mai eliminarlo.

Orbene forse la lettura del personale articolo all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=46600

sul tema delle cicatrici post-acneiche potrà soddisfare qualche sua curiosità in merito alle terapie possibili.

cari saluti

Dott. LAINO, Roma