Utente 157XXX
Salve, ho deliberato che, dopo un'accurata lettura delle svariate consulte a riguardo, sono uno dei tanti individui di sesso maschile a riscontrare le papule perlacee peniene. La natura della mia richiesta di consulta è però leggermente diversa poichè, nonostante io ricordi di avere le papule perlacee già a 14 anni, ho notato dei cambiamenti, soprattutto x quanto riguarda la comparsa di una formazione che, a mio parere, chiamerei fibrosa, anche se di natura simile alle papule perlacee, ma di dimensioni maggiori e localizzata ad un centimetro di distanza al di sotto della corona del glande. La suddetta si presenta di color bianco, come le papule, è grossomodo circolare del diametro di 3 millimetri. Ora io ho 18 anni e la cosa mi desta qualche sospetto, sia le papule sia l'altra "cosa" menzionata, dato che ci sono cambiamenti, anche se non molto spesso. In primis noto che le cosiddette papule perlacee sembrano cambiare di tanto in tanto dimensione o posizione,inoltre capita che con la stimolazione sessuale possano, per cosi, dire infiammarsi, nel senso che presentano lievi arrossamenti localizzati e procurano lievi dolori che in uno o due giorni si risolvono da sè. Nel caso dell'"oggetto misterioso", invece, devo dire che da quando ne ho notato la comparsa(meno di un anno fa, direi probabilmente già sei mesi)ha raggiunto i cosiddetti 3mm, prima era soltanto una sorta di lesione cutanea che mi provocava leggeri dolori al contatto,un piccolo taglietto a mio parere possibilmente dovuto alla stimolazione del pene o di un rapporto sessuale. Fatto sta che dal taglietto siamo passati a questa sorta di "pustola" che con la stimolazione sessuale può ripresentare o meno un piccolo taglietto sovrastante,sulla circonferenza, dove si collega al resto del pene.Inoltre rendo presente che sono più di due anni che ho rapporti sessuali con la stessa persona e spesso di natura non protetta.
Vi chiedo se gentilmente possiate fornirmi delle informazioni a riguardo e vi pongo anche un paio di domande:
1) é normale il comportamento "infiammatorio"(anche se lieve) e di cambiamento delle papule perlacee?
2)Sapete dirmi di che cosa si tratta quella che con "ignoranza" chiamo pustola e come mai si sia generata da una semplice lesione cutanea e sia cresciuta?
Cordiali saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Salve,
due rapide risposte alle sue domande:
Sì per la prima; è ovvio, pensando alla dinamica del rapporto sessuale
La seconda è no, anche qui evidentemente è ovvio, pensando che sia per deoontologia professionale che per scelte di linee guida del sito, condivise da tutti noi, che per rispetto nei confronti dei pazienti, non facciamo diagnosi o diiamo terapie per via telematica.
La sua formazione non meglio identificata credo sia meglio farla inquadrare da una visita dermatologica.
Sperando di essere stato d'aiuto, un saluto

Mocci