Utente 160XXX
Salve, vorrei sottoporVi i valori dello spermiogramma del mio fidanzato. Penso ci siano dei problemi di morfologia. Stiamo tentando un a gravidanza da un annetto. Io ho 30 anni e il mio fidanzato 36. Il mio esame ginecologico ha evidenziato una situazione di micropolicisti all'ovaio destro, ma molto lieve.
Di seguito lo spermiogramma.
Grazie mille
Chiara

ESAME FISICO:

VOLUME (ml): 2
FILANZA (ml) : 0
COLORE: BIANCASTRO
COAGULAZIONE:PRESENTE
VISCOSITA': DIMINUITA
ODORE: S.G.
LIQUEFAZIONE A 30': COMPLETA
PH:7,6

CONTEGGIO DEGLI ELEMENTI CELLULARI

SPERMATOZOI: 70000 mm3 normale> 20000/mm3
ROUND CELLS: 1200 mm3
LEUCOCITI: 240 mm3 normale < 1000/mm3

MOTILITA' SPERMATOZOARIA

DOPO 45' : TOTALE 72% , TIPO a 7% ,TIPO b 49% ,TIPO c 16%, IMMOBILI 28%
DOPO 120' : TOTALE 67%, TIPO a 7%, TIPO b 42%, TIPO c 18%, IMMOBILI 33%
DOPO 180' : TOTALE 66%, TIPO a 5%, TIPO b 42%, TIPO c 19%, IMMOBILI 34%

( il WHO 1992 considera efficaci le motilità di tipo "a" (vivace e progressiva) e "b" (lenta ma progressiva) Valori normali: > = 25% spermatozoi di tipo"a" oppure > = 50% spermatozoi di tipo "a+b")

agglutinazione dopo 120': PRESENTE


ESAME MORFOLOGICO SU STRISCIO COLORATO


SPERMATOZOI NORMALI : 12 %
SPERMATOZOI ABNORMI: 88%
IRREGOLARITA' TESTA: 74%
IRREGOLARITA' MIDPIECE-CODA: 2%
IRREGOLARITA' DI ENTRAMBI: 12%

( IL WHO considera normale una presenza di spermatozoi normali > 0 30% )

ESAME CITOLOGICO SU SPERMA E/O CITOCENTRIFUGATO (per campo a 100x)

CELLULE GERMINALI IMMATURE: +
EMAZIE: -
SPERMATOZOI:
CELLULE EPITELIALI: +
LEUCOCITI: +

RIEPILOGO:

CONTA TOTALE DEGLI SPERMATOZOI DI MOTILITA' PROGRESSIVA 78.400.000
INDICE SEMINALE: 2,3520 (V.N. > = 5)

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Signora,ho l'impressione che il quadro clinico sia gestito dal solo ginecologo,non riferendo alcun giudizio sullo stato andrologico del Suo fidanzato,bensi' basandosi sui soli numeri e percentuali espressi dallo spermiogramma.E' questo il modo migliore per perdere tempo prezioso ed affidarsi al caso...Cordialita'.
[#2] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signorina,
ci sono alterazione del numero, delola kmotilità e della morfologia. le cause sono una dozzina, a volte sovrappost4e. Ripeta l' esame che è soggetto a variazioni, poi pèorti il compagno da collega esperto.
[#3] dopo  
Utente 160XXX

Iscritto dal 2010
Ovviamente i dati dello spermiogramma saranno sottoposti ad un andrologo esperto, ma visto che non sono un medico e che volevo sapere come interpretare, almeno inizialmente, i dati riportati, Vi ho chiesto una "traduzione", semplicemente per placare l'ansia. Sono la prima a voler approfondire le situazione mediche con dei professionisti.
Se questo vi ha fatto perdere tempo mi dispiace.
Saluti
[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...lo spermiogramma esprime unicamente una potenzialita' statistica della fertilit' di un maschio,che va correlata con la diagnosi ginecologica,con il tempo da cui si cerca un figlio e,principalmente,con la diagnosi andrologica.Cordialita'.
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signorina, l' unica interpretaziione è che il signore va visto dal vivo, che la gravità o meno di una situazione diopende dalla patologia che l' ha generata. Scusi se estremizzo: ma lei ci sta dicende che il fidanzatio ha un livido sul gluteo sinistro. Un conto è che se lo sia fatto cadendo dalla seggiola, un altro se se lo è fatto cadendo dal terzo piano. Questo dice lo spermiogramma: dice solo che ha un livido.
[#6] dopo  
Utente 160XXX

Iscritto dal 2010
Per ora ho solo gli esiti dell'esame riportato.
Ora dovrà sicuramente fare una visita dall'andrologo.
Visto che, ovviamente, non ho alcuna esperienza in campo andrologico, volevo solamente sapere se è una situazione drastica oppure no. Il mio fidanzato non ha mai fatto alcuna visita andrologica e, che lui sappia, non ha alcuna patologia ai genitali ( ma so che questo non si può sapere senza esami specifici). Volevo solo un parere generale, di certo non volevo una diagnosi.
Se però questo non è possibile, va bene lo stesso.
Mi scuso per avervi fatto "perdere tempo"ma pensavo che un sito come questo servisse appunto per dare pareri generali, non ho mai pensato che poteste darmi una diagnosi.
Comunque capisco che questo parere non si possa dare senza avere altri dati alla mano.
Speriamo che il livido se lo sia fatto cadendo dalla sedia e che possa sparire!
Grazie
[#7] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
cara lettrice,

è sempre difficile definire la fertilità di un soggetto in senso assoluto.
La capacità di fecondare dipende da fattori femminili, di coppia, di ambiente, di rapporti....... ognuno capace di interferire con il "semplicissimo" fenomeno della fecondazione.
Direi che il liquido seminale che lei descrive ha qualche problema di motilità degli spermatozoi che potrebbe rendere meno probabile una fecondazione ma teoricamente potrebbe essere in grado di fecondare una donna giovane, senza problemi ginecologici di rilievo, con un rapporto in giornata ovulatoria......
L'esperienza ci insegna che in casi come questo valga la pena di ripetere l'esame seminale per vedere se le alterazioni vengano confermate o smentite e si proceda ad una valutazione andrologica al fine di escludere fattori che possano diminuire la capacità fecondante.
Direi che è la stessa procedura che tutte le donne seguono ( con il ginecologo) nel momento in cui decidano di avere una gravidanza
cari saluti
[#8] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...nessuna scusa ma,il fatto stesso che sia Lei a "gestire" il problema (speriamo minimo),dimostra come il maschio sia assai poco tutelato per quanto riguarda la propria genitalita' riproduttiva e sessuale.Ogni giudizio
clinico,in questo caso,sarebbe un azzardo o un'inutile banalizzazione in risposta ad una,comprensibile,ansia. Cordialita'.
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
non si preoccupi, per noi non serve a nula dare indicazioni di massima, che non esistono o sono troppe per poter essere citate qua. , per questo we come diceva il caro copllega Izzo, ancora una volta citroviamo di fronte ad un maschio che lascia gestire a qualcun altro il propèrio sistema riproduttivo.
[#10] dopo  
Utente 160XXX

Iscritto dal 2010
Ringrazio veramente il Dottore Pozza per aver capito la situazione ed aver risposto non solo come professionista ma anche come persona. Ripeto per la terza volta che "il sistema riproduttivo" del mio fidanzato ( e x fidanzato intendo 8 anni di rapporto e 5 di convivenza) sarà valutato da un andrologo consigliato dalla mia ginecologa. A volte le persone devono essere stimolate ad affronatre dei possibili problemi ed è proprio quello che ho fatto io con il mio compagno. Se non fosse stato per me non avrebbe fatto nè lo spermiogramma nè la futura visita androloigica che giudico come fondamentale in qualunque caso. Infatti sono la prime a pensare che, come noi donne andiamo dal ginecologo, una volta all'anno, anche l'uomo debba farsi controllare. Esternare l'opinione che io voglia gestire l'apparato riproduttivo del mio compagno penso sia fuori luogo e maleducato. E non devo giustificare la mia preoccupazione per eventuali problemi che potrebbero esserci nel concepire un figlio. Qui si parla di coppia, oltre che di un uomo e di una donna.
Mi dispiace ritrovare il solito modus operandi dei medici che, avendo tutte le conoscenze del campo, pensino di poter permettersi di dire quello che vogliono senza un minimo di tatto o comprensione per noi NON laureati in medicina. Ritengo, invece, che dovere del medico sia, oltre a conoscere tecniche e teorie mediche, quello di essere disponibile e comprensivo con la persona che ha davanti. Io sono un ignorante in materia e volevo solo essere rassicurata ed avere una visione più chiara della situazione. ( vedi risposta dott. Pozzi)
Vi ringrazio del tempo che mi avete concesso.
Saluti