Utente 161XXX
salve sono la mamma di un bimbo di anni 5 e mesi 5 , a causa di disturbi comportamentali il piccolo è stato sottoposto a delle analisi presso un ospedale per malattie infettive di roma . Risultati::
- ROSOLIA IgG- elfa 261 UI/ml ( positivo):
- HBs Ab- Architect ( Abbott) 509,24 (positivo):
- polio 1/2/3 <1:128:
questi i risultati evidenziati dallo specialista contattato. Orbene, pur evidenziandoli non mi è stato spiegato perchè il mio bambino ha tali valori così alti e come si possano ridurre! Vi prego, il mio è un bambino meraviglioso ma a volte , con i suoi atteggiamenti sembra richiedere AIUTO ! ma io non so come aiutarlo. Grida il suo malessere , ma io , la sua mamma non sa come aiutarlo! lo specialista contattato, riferisce che si tratti di una fase reversibile, che con la crescita questi valori alterati rientreranno nella norma ed il mio bambino non avrà più problemi comportamentali! è intelligente ma vive con disagio la sua vita , sia scolastica che sociale in genere! vi prego , AIUTATEMI AD AIUTARE IL MIO BAMBINO! GRAZIE INFINITE! UNA MAMMA DISPERATA!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile signora,
La positività di IgG anti-rosolia indica una vecchia esposizione (o il virus che circola, o il vaccino).
Il bimbo ha acquisito poi immunità anche per il virus B dell'epatite, come conseguenza del vaccino obbligatorio.
Tali valori non devono affatto essere ridotti, perché questo significherebbe di conseguenza non essere più protetti.
Per quanto riguarda gli anti-polio, sarebbe il caso di ripetere il dosaggio (dovrebbe essere positivo anch'esso come conseguenza del vaccino), decidendo poi con il pediatra il da farsi una volta in possesso del risultato.
In ogni caso, escluderei che questi esami possano avere qualcosa a che fare con i disturbi del bambino, per cui
ritengo che debba essere seguito in prima istanza da un neuropsichiatra infantile.
Saluti