Utente 131XXX
Salve gentilissimi Dottori, vorrei chiedervi un consiglio in quanto sono a dir poco TERRORIZZATO dal fatto di poter essere affetto da fimosi, una paura che ho da moltissimo tempo.

Ho deciso di chiedere un consiglio (forse ci ho messo troppo!!!!) in quanto mi sono fidanzato da poco e sento che a breve potrei fare sesso per la prima volta (ho 22 anni), ed ho paura di avere problemi.

In pratica, sia a pene molle che eretto non riesco a tirare fuori il glande, non so se più per motivi fisici o psicologici, e questo si ripercuote sulla mia igiene intima... che non può essere completa al 100%. Non appena riscontro una minima resistenza mi impaurisco e lascio perdere...

Vorrei farvi 2-3 domande:
-Innanzitutto il fatto di aver avuto una incompleta igiene intima sinora può aver creato ripercussioni gravi/irrimediabili?
-da cosa capisco se sono affetto o meno da fimosi?
-Nel caso in cui sia solo una questione psicologica, tagliare il frenulo potrebbe aiutarmi? Se sì, a quale tipo di specialista devo rivolgermi per questo tipo di operazione?

Vi sembrerà una cosa un pò ridicola...ma ho effettuato su paint un disegno della parte superiore del mio pene, la ho messa sul sito di hosting immagini "tinypic": http://i50.tinypic.com/2holmjd.jpg

Grazie mille anticipatamente per l'attenzione,
Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mario De Siati
32% attività
20% attualità
16% socialità
ALTAMURA (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
Gentile signore, noi andrologi e urologi cerchiamo di inculcare la cultura della prevenzione uro-andrologica, mi sembra sia giunta l'ora di consultare un uro-andrologo per fugare i suoi dubbi sulla sua fimosi a per il suo trattamento.
Cordiali saluti