Utente 165XXX
Salve dottore, sono un ragazzo di 20 anni che pratica molto sport (boxe, calcio) e mi alleno quasi tutti i giorni. Da circa 6-8 mesi dopo momenti di allenamento molto intenso mi sentivo svenire, ero molto agitato, pallido e questi sintomi duravano anche per qualche ora.Adesso ho un po ridotto la mole dell'allenamento e le cose sembrano andare meglio. Volevo sapere se un sottolivellamento della curva T in un elettrocardiogramma sotto sforzo poteva causare problemi gravi come arresto cardiaco durante lo sport o se questi sintomi potrebbero essere causati solo da eccessivi sforzi. tutti i medici di parlano di problemi neurovegetativi ma io veramente non vorrei lasciarci le penne. La ringrazio in anticipo per la risposta e cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
le modifiche elettrocardiografiche durante test da sforzo, andrebbero interpretate nell'ambito di un contesto clinico e comunque "visivo", cosa impossibile on line. I suoi sintomi comunque non sembrerebbero rifersi a problemi prettamente cardiologici, utile comunque una visita medica dal curante.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 165XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per la risposta tempestiva, anche se io intendevo con sottolivellamento della curva T, che tutti gli altri parametri rientravano nella norma e inoltre da un ecocardiogramma che non esisteva nessun problema "meccanico" del cuore. Se anche questa informazione fosse insufficiente per capire più o meno la gravità della cosa, almeno potrebbe dirmi se per caso un sovrallenamento potrebbe produrre di questi sintomi ( agitazione, difficoltà a respirare, pallore, sensazione di svenimento da un momento all'altro)? Di nuovo grazie mille
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
in realtà una modifica elettrocardiografica, in ambito di un test da sforzo, può avere anche nessun significato clinico, ma come le ripeto, il tutto andrebbe valutato visivamente e nell'ambito di una valutazione clinica globale che on line risulta davvero difficile.
[#4] dopo  
Utente 165XXX

Iscritto dal 2010
va bene, ho capito, la ringrazio anche per la velocità con la quale ha risposto.....Saluti