Utente 158XXX
Salve signori medici,
è da tanto che sento questi vari fastidi che non si presentano mai come dolori veri e propri, ma come, per l'appunto, fastidi...
Da quando 4 mesi fa andai al pronto soccorso, per appunto un senso di spossatezza improvviso, seguito da aumentato battito cardiaco...
Lì eseguii un elettrocardiogramma, la frequenza cardiaca era alta...quindi mi fecero fare un ecocuore...anche qui tutto ok:

Radice aortica e atrio sinistro nei limiti
Ventricolo sinistro normale per dimensioni, spessori e cinetica.
Normale diastole.
Nei limiti gli apparati valvolari, le sezioni destre e il pericardio.

Settimane dopo, mi fu diagnosticata un ernia inguinale, anche per quello, pre operazione, fui sottoposto ad un elettrocardiogramma, con esami del sangue...tutto nella norma...

Tutt'oggi però, continuo a sentire una sensazione di fastidio, talvolta delle fitte al petto, sotto la parte del cuore, che scompaiono velocemente...o come una sorta di formicolio alla mano e al braccio sinistro, anch'esso scompare dopo un po'...accompagnati sa senso di spossatezza e stanchezza...questi ultimi due mai in presenza di sforzo fisico...

Il mio medico curante continua a dire che si tratta di fenomeni di natura ansiosa, e che devo tranquillizzarmi!
Gia da 4 mesi a questa parte ho imparato a convivere con tali fenomeni, ma vorrei sapere se veramente l'ansia comporta tali dolori...
Premetto che ho 21 anni, che fumo (6-7 sigarette al giorno), seguo un alimentazione sana, pratico poca attività fisica...(soprattutto per paura).

Spero in una vostra risposta!
Scusate il disturbo e grazie in anticipo, spero di poter venire a capo di questa situazione!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
La Sua giovane età, unitamente alla negatività degli esami cardiologici già praticati ed alla non specificità dei sintomi descritti, rendono estremamente improbabile una causa cardiologica dei sintomi stessi.
Sovente l'ansia fa sì che fastidi di nessun rilievo clinico vengano notati e valutati dal paziente come possibili effetti di malattie importanti.
Stia pure tranquillo, e cerchi di non fumare!
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 158XXX

Iscritto dal 2010
la ringrazio dottore per la repentina e chiara e BELLA risposta :)!

cercherò di stare attento e soprattutto di non preoccuparmi più! Grazie ancora!