Utente 411XXX
gentile dottore mi sono sottoposto ad un esame del liquido seminale a termine di un ciclo di terapia durato circa 4 mesi. dal primo test mi avevano dato non molte speranze visti i valori cosa che dopo la terapia invece si erano invertite.mi sono sottoposto per la 3° volta al al test del liquido e i valori sono scesi rispetto alla 2° volta ma sono rimasti un po' + alti rispeto alla 1°. vorrei avere un vostro parere:
1° test:
concntraz. x ML si spermaozoi: patologica
percntuale di forme mobili: patologica
concentraz. di forme mobili: patologica
valori di velocita' media: normale
rettilineita' della progres.: normale
il valore dello spostamento laterale della testa degli spermatozoi,funzione correlata con la penetrazione nel muco cervicale e nella zona pellucia dell'ovocita: normale
percent. di spermatozoi normoconformati: patologica
valutaz. finale parametri WHO: oligoastenoteratozoospermia
Nota: discreta contaminazione da detriti
CARATTESRISTICHE GENERALI:

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore,
con quello che ci scrive , purtroppo non le possiamo dire nulla se non cose di tipo generale e generico cioè che vi è una alterazione del liquido seminale e basta. Quale è il numero , la motilità "reale" dei suoi spermatozoi? Quale è la sua storia clinica ? Un oligoastenoteratozoospermia non è una malattia ma è un sintomo che ha alla sua base numerose malattie che deveone essere diagnosticate.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
sono daccordo ci dia maggiori informazioni
[#3] dopo  
Utente 411XXX

Iscritto dal 2007
Vi chiedo scusa ma penso ci siano stati problemi nell'invio del responso. Rimando i valori nell'attesa di un consulto e ringrazio anticipatamente. confermo che questo e' il 3° esame ad intervalli di 4 mesi con relativa terapia a base di vitamine "se dovesse servire mandero' i nomi dei medicinali usatio"

concentrazione x ML di spermatozoi: patologica
percentuale forme mobili: normale
concentraz. formew mobili: patologica
valori di velocita' media: normale
rettilineita' della progressione: normale
il valore dello spostamento laterale della testa degli spermatozoi funzione correlata con la penetraz. nel muco cervicale e nella zona pellucida dell'ovocita: normale
percentuale di spermatozoi normoconformati: patologica
valutaz.finale secondo parametri WHO: oligoteratozoospemia
Note: discreta contaminazione da detriti.presenza di alcuni spermatozoi con testa allungata.
CARATTERISTICHE GENERALI:
gg astinnza: 3
liquefazione: incompleta
viscosita': lievemente aumentata
specifica: lieve
agglutinaz.
aspecifica: presente
PH: 8.0
volume in ML: 1.8
spermatozoi x eiaculato: 17.280.000
spermatozoi x ML: 9.600.000
% forme mobili: 53
concentr. spermatozoi mobili/ML 5.088.000
STUDIO CARATTERIST. QUALITAIV SPERMATOZOOI MOBILI:
velocita' media 33.5
linearita' media 6.9
spostam. lat. della testa: 2.5
frequenza beat/cros 7.0 HZ
spermatozoi con movimento
in situ: 47%
lentam.progres. 7%
progressivo 12%
fortem.progressivo 34%
forme normali: 10
forme patologiche 90
acrosoma vescicoloso 7
" eterogeneo 3
anomalie della testa 61
microcefaliche 3
macrocefaliche 0
doppie 0
contorni irregolari 26
acrosoma malformato 31
senza acrosoma 1
anomalie del collo 21
resti citoplasmatici 17
angolazione 4
anomalie del flagello 8
flegello assente 1
" corto 4
" arrotolato 3
" doppio 0
cellule linea spermatica /
leucociti 3-4
emazie /
cristalli: alcuni
cellule epiteliali : presenti
altri elementi /

spero questa volta non ci siano problemi nell'invio.Grazie
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
ci troviamo di fronte ad un riduzione del numero, della motilità e della morfologia dei suoi spermatozoi. Le ripeto che questa alterazione del liquido seminale non è una malattia ma un sintomo che deve essere attentamente valutato. A questo punto ripeta eventualmente l'esame e poi bisogna consultare un andrologo esperto in patologia della riproduzione umana.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org