Utente 173XXX
Grazie in anticipo per l'attenzione.
Cerco di andare dritto al sodo. Ho 24 anni e come tutti i ragazzi della mia età che non hanno una partner sessuale fissa, mi masturbo. Non sono compulsivo, lo faccio una, massimo due volte al giorno. Sporadicamente (es. una volta su cinque, ma anche meno) mi capita, proprio nell'atto della masturbazione, di avvertire il cardiopalmo o delle extrasistole, non saprei dire con esattezza quale delle due cose anche se credo più la prima. Allo smettere dell'atto smette anche il disturbo, anche se devo dire che data la leggerezza del fastidio posso pure andare avanti. Il massimo che sento appunto è il battito pieno del cuore ben percepito. Devo anche aggiungere che questo lieve disturbo non mi accompagna spesso per tutta la durata dell'atto, sovente scompare nel bel mezzo. Mi è successo giusto oggi verso le 2 del mattino dopo una cena abbondante (dico ciò perchè la cosa potrebbe avere attinenza). Premetto che due mesi fa, quindi recentemente, ho avuto una leggerissima pericardite (picco troponina 3,7 , ck 95),(spero di aver scritto i valori in modo corretto) ed in forza di ciò sono stato sottoposto giusto per controllo credo ad ogni possibile immaginabile esame del caso (sangue, ecg, ecocardiogramma, addirittura risonanza magnetica RMN per via del fatto che era talmente leggera la pericardite che con l'ecocardiogramma si vedeva poco e anche giusto per scrupolo). Tutti questi esami alla mia dimissione dall'ospedale (ci sono stato quattro giorni) sono risultati più che in ordine, compreso quello del sangue che al momento del ricovero è stato quello rivelatore. Ho scoperto di avere la pericardite appunto con l'esame del sangue fattomi per aver lamentato un leggerissimo dolorino all' altezza del pettorale. Dolore che poi non ho più avuto durante tutto il ricovero e ad essere onesti non sono neanche sicuro di aver mai sentito. Sono abbastanza ansioso e a volte mi lascio prendere. Gli esami poi, per prassi li ho ripetuti ad un mese di distanza. Tutto ok sia per sangue, ecg ed ecocardiogramma. Insomma tutto apposto. Tengo a dire che la struttura in cui sono stato ricoverato è una delle migliori sul territorio. Non ho quindi il minimo dubbio che gli esami siano stati effettuati con la dovuta perizia.
Tornando al disturbo se possibile vorrei avere delucidazioni.
1-Per quali motivi a larghe linee si può presentare questo disturbo?
2-Possibile si colleghi all'aver mangiato abbondantemente prima dell'atto?
3-Possibile sia espressione del mio permanente (comunque basso) stato ansioso, espressione che appunto si manifesta durante la masturbazione?
4-Possibile centri qualcosa la tiroide? (Chiedo perchè mi sembra di aver letto qualcosa in merito).
Spero in una vostra risposta. Non tanto perchè io personalmente mi vergognerei a parlane con il mio medico, ma perchè si vergognerebbe lui.
Grazie mille in anticipo per qualsiasi risposta.
Un saluto a tutti.
Ale

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
L'aumento della frequenza in quei frangenti, sia sessuali che digestivi, sono da considerarsi normali. Per cio' che riguarda la "pericardite" mi pare che anch'essa sia stata molto lieve, ammesso che lei l'abbia davvero avuta, perche' una pericardite che non si diagnostica con l'ecografia e' ben poca cosa, ed anche i suoi esami ematochimici lo confermano. Si tranquillizzi pertanto. Cordialita' Cecchini.
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 173XXX

Iscritto dal 2010
Ringrazio per la risposta.
Però a dire il vero io più che un aumento di frequenza lamenterei un aumento di intensità del battito.
Cioè, non vedo un aumento dei battiti per minuto, solo avverto molto bene il battito nel petto, battito che di solito non viene percepito. Il classico cardiopalmo o palpitazione, ma non un battito accelerato.
Vale la stessa risposta che mi ha dato sopra?
Grazie ancora.
Ale
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
esatto. per "cardiopalmo" si intende proprio la percezione fastidiosa del proprio battito (normalmente non percepito). Cordialita'
[#4] dopo  
Utente 173XXX

Iscritto dal 2010
grazie mille, soprattutto per la velocità della risposta.
Ale