Utente 177XXX
Salve,
sono un ragazzo di 20 anni che soffre di eiaculazione precoce, mi sento molto frustrato e deluso da questa situazione che ormai a tratti va avanti da tempo. Ho una relazione stabile da circa 2 anni e rispetto ai primi tempi il mio problema peggiora..Faccio esercizi di contrazione pelvica senza masturbazione. Vorrei una soluzione farmacologica per cercare di recuperare la complicità nel mio rapporto sessuale con la mia ragazza succesivamente vorrei integrarla a una terapia a lungo termine psicologica per capire i reali meccanismi del mio problema.
Grazie dell'attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,l'eiaculazione precoce assoluta (sotto i due minuti dopo la penetrazione)...e' una brutta gatta da pelare ma la strategia diagnostico-terapeutica va stabilita da un esperto andrologo che sappia coniugare l'aspetto funzionale con quello psicologico,avvalendosi della perizia di uno psicosessuologo.Cordialita'.
[#2] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Caro Ragazzo,
mi associo al Dr.Izzo nella risposta.
L'eiaculazione precoce primaria assoluta è veramente una brutta bestia, però con una buona diagnosi clinica effettuata da un andrologo ed una valutazione psico-sessuologica delle cause correlate alla disfunzione ed alla vostra coppia, ne trarrà sicuramente grande beneficio.
Gli esercizi che lei compie, avulsi dal protocollo terapeutico, cioè senza l'analisi delle resistenze correlate alla sessualità, senza il lavoro sull'ansia, sui cattivi apprendimenti sessuali , senza il potenziamento del punto di non ritorno eiaculatorio ed un lavoro correttivo sull'immaginario, non servono a molto.
L'approccio potrebbe prevedere anche un supporto farmacologico, per potenziare e velocizzare i risultati.
Un caro saluto