Utente 180XXX
Buongiorno, mi chiamo laura ho 28anni e vivo a Londra da un anno..
Da qualche mese le mie notti sono tormentate da dolori al braccio sinistro e a delle fitte al torace..
Alle volte mi sveglio nel pieno della notte e il mio battito risulta accellerato e quando cerco di riaddormentarmi mi sembra di perdere i sensi per qualche secondo..
Durante il giorno non ho nessuno di questi sintomi..
Ho per altro fatto una visita generica (a ottobre) in un ambulatorio qui a Londra e mi hanno detto che i miei vaolori (urine, pressione, peso/massa grassa) erano perfetti..
Gli ultimi esami del sangue(compresa tiroide) risalgono all'aprile 2010 ed erano perfetti..
Vi sarei grata se mi poteste offrire una consulenza, perchè al momento non ho nessuna possibilità di farmi visitare da un medico..
Al più presto però, cercherò un consulto vero..
Grazie, Laura

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
I dolori che lei riferisce non mi pare possano essere messe in relazione al cuore. Provi a verificare se questi dolori variassero con il movimento della spalla, con respiri profondi. Se cio' accadesse avrebbe la riprova che tali dolori non sono cardiaci.
Cordialita'
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile Laura,
prima di tutto devo evidenziarLe che le caratteristiche del sintomo non sono tipiche di un dolore toracico di natura cardiaca.
La modalità d'insorgenza (dolore notturno, quindi in posizione non eretta) farebbe invece pensare in prima istanza ad un reflusso gastroesofageo con conseguente esofagite, oppure ad un problema relativo alla colonna cervicale.
Purtroppo a distanza non è possibile dirLe di più.
Buona permanenza a Londra e cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2010
Beh chiarendo che non si tratta di problemi cardiaci, mi avete dato un sollievo enorme...
Non capisco però a cosa siano dovuti..
Vi ringrazio, appena rientrerò in Italia cercherò una consulenza da un dottore "reale"..
Cordiali saluti.