Utente 182XXX
Ho 21 anni e da circa metà Settembre riscontro un calo del desiderio sessuale notevole, unito da forti problemi di erezioni. Sia nella mia vita personale, che al cospetto della attuale ragazza che sto frequentando, ho sempre lo stesso problema. Premetto che non ho mai avuto un rapporto sessuale completo, e che ciò complica di molto i momenti di intimità cn questa persona, con la quale nn riesco ad avere rapporti, per i problemi di cui sopra.
Ciò che mi preoccupa però, è il calo del desiderio e di erezione anche per conto mio. Assenza di erezione mattutine, e di masturbazione, che se c'è, c'è controvoglia e con un erezione che si presenta (non sempre) solo poco prima dell'orgasmo.

Sono una persona fortemente sottoposta a stress, ansiosa, e so benissimo che questo influisce moltissimo. Qualche settimana fa mi sono recato dal mio medico, che mi ha prescritto delle analisi, con controllo del testosterone. Andava tutto a posto, analisi "perfette" come le ha definite lui. Per avere un consulto in piu, mi sono rivolto ad un andrologo, che mi ha visitato, dicendo che non c'è niente di anomalo. Per sicurezza però, mi ha segnato due ecografie, una ai testicoli e una alla prostata.

Ora, la mia domanda è: dal punto di vista FISICO, possso stare traquillo? E' possibile che solo per fattori psicologici, se pur molto evidenti e pregnanti, non abbia più desiderio sessuale e addrittura non abbia piu erezioni? Con una visita di pochi minuti dall'andralogo, egli può escludere con certezza problemi alle arterie?

Annotazion: da Maggio fumo, non molto. Non ho mai fatto uso di droghe. Consumo alcolici 3-4 volte a settimana, a volte anche piu del dovuto.
Credo però che fumo e alcool, alla mia età, c'entrino veramente poco.


Ringrazio tutti per le risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
Condivido le sue perplessità circa la risposta avuta. Non è con l'ecografia prostatica che si studia il circolo sanguigno penieno (arterie e vene) possibile causa di danno erettile.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 182XXX

Iscritto dal 2010
E che esame dovrei fare, per accertarmi che dal punto di vista sanguigno sia tutto a posto?
[#3] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Ragazzo,
mi associo al Dr.Maio nella risposta.
Il calo del desiderio sessuale, ha etiologia poliedrica, così come il deficit erettivo, è opportuno effettuare una diagnosi clinica esatta di tipo andrologico, per orientare la futura terapia.
A volte, il "non desiderare", è una disfunzione della fase del desiderio sessuale, che funge da copertura ad altre disfunzioni pregresse e sottostanti.
La diagnosi, non è sempre semplice o lineare e, spesso diviene indispensabile effettuare una diagnosi differenziale, contemporaneamente ad una diagnosi di eventuali disfunzioni sessuali della partner .
Questa disfunzione, può manifestarsi in varie circostanze: con una diminuzione dell’autoerotismo, con la partner abituale ed in associazione a qualunque pratica sessuale.
Quando il problema si manifesta, compromettendo la fase della masturbazione, assume sicuramente un rilievo maggiore, perché può nascondere cause psicologiche più importanti e profonde; quando si manifesta all’interno della coppia, le cause da investigare sono sicuramente quelle associale al legame( crisi di coppia, conflittualità, disfunzioni sessuali femminili).
Quando invece il calo del desiderio sessuale, si estende a tutte le donne, è inquadrabile all’interno di un disturbo fobico, associato alla sessualità
Effettui la diagnisi e, poi se lo desidera, ci aggiorni
[#4] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
Lo studio vascolare penieno si effettua mediante un'ecocolordoppler penieno dinamico vale a dire un' ecocolordoppler penieno eseguito dopo somministrazione di un farmaco che induce erezione. Questo permette di valutare i flussi del sangue in arrivo nelle arterie cavernose e la capacità di intrappolamento del sangue da parte del sistema venoso (meccanismo veno-occlusivo).

Cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 182XXX

Iscritto dal 2010
Ringrazio il dottor Maio per la risposta e approfitto per chiederle un altra cosa: ho notato ieri sera (e anche adesso) che ho i testicoli e lo scroto basso. Non so come spiegarmi, spero che mi possiate capire ugualmente. Stamattina ci ho fatto caso ed era decisamente piu sodo (pur senza erezione), mentre pian piano durante la giornata cala, i testicoli sono molto riconoscibili all'interno dello scroto che è calante...Può avere qualche legame o è normale?
Grazie

Cordiali saluti