Utente 182XXX
Salve dottore sono una ragazza di 19 anni e ho un problema che ormai non so più come risolverlo. Mi sono accorta di avere l' arcata dentale superiore stretta e di non masticare molto bene. Mi sono recata da diversi specialisti, i quali mi hanno detto cose che non combaciavano tra loro. Il primo specialista mi fece fare una tac mandibolare perchè aveva notato un' asimmetria della mandibola e di conseguenza mi consigliò un intervento chirurgico perchè secondo lui se mi avesse semplicemente allargato la mascella non sarei più riuscita a masticare.
Successivamente mi recai da un altro medico, il quale mi disse che l' asimmetria mandibolare era un problema frequente e quindi mi bastava solo allargare la mascella o con un attrezzo ortodontico oppure con un piccolo intervento chirurgico per poter far combaciare le arcate.
Purtroppo vedendo la siuazione non molto chiara andai da un terzo spacialista che mi riferì una cosa del tutto diversa: avevo bisogno di un duplice intervento sia alla mandibola che alla mascella. A quel punto fermai tutto e mi arresi .Non ho intenzione di fare interventi così indaginosi.
So che in assenza di lastre lei non può diagnosticare. Comunque le posso dire che ho l' arcata dentale inferiore(mandibolare) larga rispetto a quella superiore ( mascellare) stretta e ho un' asimmetria mandibolare leggera quindi a me sembra risolvibile come problema anche senza interventi chirurgici alla mandibola. Ho perso la speranza di poter aggiustare la dentatura. Grazie anticipatamente. Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio
48% attività
20% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
La situazione in cui l'arcata inferiore è più sviluppata rispetto a quella superiore si chiama terza classe scheletrica. Vista anche la sua età (ha ultimato la crescita) la soluzione al suo problema passa senz'altro per l'ortodonzia e la chirurgia maxillo-facciale.
Intervenendo solo con l'ortodonzia è possibile solo un "compenso" dentario che laddove la situazione di partenza sia molto svantaggiosa non può che essere parziale e non soddisfacente dal punto di vista estetico e funzionale.
La saluto cordialmente